Watford- Everton 1-1 : un punto a testa, tre punti alla noia

Watford- Everton 1-1 : un punto a testa, tre punti alla noia

Con la testa ai rispettivi incontri di semifinale di FA Cup, al Vicarage Road Watford ed Everton si spartiscono la posta in palio in un match monotono e poco spettacolare.

A sei partite dal termine, la Premier League del Watford FC si può dire definitivamente conclusa. Non ci vuole di certo un genio per capirlo, vista l’anemia di gol e di risultati dei gialloneri in questo periodo. I blu di Liverpool non se la passano di certo meglio. Anche loro hanno ormai poco da chiedere al campionato. Non ci nascondiamo dietro ad un dito: le due squadre hanno ben chiaro che il loro obiettivo primario è l’accesso alla finale della coppa nazionale che si giocheranno fra due settimane. Il match di questo pomeriggio è l’esatta rappresentazione di questo status mentale.

Il torpore alchemico del Watford di questo ultimo periodo (un gol fatto nelle ultime sei giornate di campionato) si tramuta in campo in una prima frazione abulica e noiosa. Anche l’Everton ci mette del suo per mantenere la sfida nel torpore: i Toffies, come gli Hornets, non stanno passando un momento roseo con quattro sconfitte e una vittoria nelle ultime cinque uscite ufficiali. La zona retrocessione per entrambe è lontana e il piattume del centroclassifica non da certo stimoli ai ventidue in campo. 45 minuti che scorderemo velocemente; un minuto, quello di recupero, dove succede di tutto. James McCarthy scippa il pallone a Britos (il suo tentativo di stop e rilancio è degno del peggior quadro cubista) e porta in vantaggio gli ospiti con un preciso sinistro sul palo lungo. Dal calcio di rinvio seguente il Watford guadagna un corner convertito in rete dalla testa di Josè Holebas appostato sul palo lontano.

Il finale rocambolesco della prima frazione sarebbe potuto essere il preludio ad una ripresa dal piglio diverso. Così non è stato: entrambe le compagini si sono riassopite rimettendo immediatamente i remi in barca. gli ultimi quarantacinque minuti scorrono sull’onda del “vogliamoci bene” consci del fatto che un punto è molto meglio che nessuno. Ancora una volta però il finale ci riserva un sussulto. Romelu Lukaku si vedere negare dalla trasversale un tap-in su corta respinta di Gomes strozzando in gola il grido di gioia dei sostenitori giunti da Liverpool. Ben Watson, sul fronte opposto, trova il miracoloso intervento di Joel Robles che spinge in angolo la sfera con la punta delle dita. Complice la deviazione di Stones, l’intervento dell’estremo difensore spagnole appare ancor più straordinario rivisto al rallenty.

Fra Watford e Everton finisce 1-1. Un pareggio che finalmente smuove, seppur non di molto, la graduatoria delle due squadre ma che denota l’ormai totale concentrazione verso Wembley e una possibile e storica finale di FA Cup. Sanchez Flores e Martinez potrebbero incontrarsi nuovamente proprio in quell’occasione con la speranza di un match totalmente diverso da quello odierno.

(foto: skysports.com)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy