Watford, Mazzarri vince ancora

Watford, Mazzarri vince ancora

Mazzarri vince ancora e ora agguanta Mourinho

Commenta per primo!

Mazzarri come Mourinho: tutto vero. Il Watford che supera 1-0 l’Hull grazie all’autogol di Dawson all’82’, dopo aver dominato l’avversario in lungo e largo, affianca infatti in classifica il Manchester United, ma per le statistiche è davanti ai Red Devils. La differenza reti è la stessa, più uno, ma gli Hornets hanno segnato un gol in più, 14 contro 13. Sono cifre fredde, che saranno presto spazzate via dal campionato che avanza, ma intanto Mazzarri può sorridere alla vita. L’Inghilterra è tosta, ma l’allenatore toscano sta reggendo l’urto della sfida. Non è facile alla sua età – 55 anni – sbarcare nel football d’Oltremanica e doversi misurare con una cultura diversa. Non è semplice fare i conti con una lingua in piena fase di studio. E non è una passeggiata di salute ritrovarsi a fronteggiare squadroni come City, United, Chelsea, Arsenal, Liverpool e Tottenham.

CIFRE Il Watford è partito piano, ma proprio il successo sui Red Devils di Mourinho, il 18 settembre scorso, diede la scossa giusta all’intero ambiente. Negli ultimi 7 match gli Hornets hanno ottenuto 4 vittorie, 2 pareggi e una sconfitta. Un cammino esemplare per un club dove il primo comandamento è salvarsi, il secondo è lanciare qualche giocatore, il terzo produrre utili. Contro l’Hull, il Watford ha spadroneggiato. Ha colpito due volte il palo nel primo tempo con Kaboul e Pereyra. Ha prodotto 22 tiri complessivi. Ha faticato a segnare, ma l’autorete di Dawson, sfortunato sul cross di Janmaat, è stato un risarcimento last minute, quando la gara sembrava indirizzata verso il pareggio.

(Gazzetta dello Sport)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy