WBA – Watford 0-1: ci pensa San Heurelho

WBA – Watford 0-1: ci pensa San Heurelho

Il gol nel primo tempo di Ben Watson regala il vantaggio agli ospiti. Nella ripresa sale in cattedra Heurelho Gomes che para due rigori e riporta dopo tanto tempo gli Hornets alla vittoria in campionato.

Commenta per primo!

Ancora una partita da dimenticare. Probabilmente la più brutta di Premier League che la mia mente possa ricordare. Due squadre in un momento della stagione piuttosto nero che si affrontano nella speranza di tornare alla vittoria. A salvare il personale noiosissimo pomeriggio calcistico e “giornalistico” ci pensano Ben Watson e Heurelho Gomes. Non fosse stato per loro vi sareste dovuti accontentare di leggere di un enorme sbadiglio della durata di 90 minuti.

Al 27′ “Big” Ben porta in vantaggio il Watford: calcio d’angolo di Guedioura che trova la deviazione in rete del centrocampista di Sanchez Flores, coadiuvata dalla ribattuta del montante della porta difesa da Foster. Nella ripresa sale in cattedra l’estremo difensore giallonero. Al minuto 67 Saido Berahino viene servito in area ed è steso da un’uscita a valanga di Gomes. L’arbitro concede il rigore che lo stesso Berahino va a calciare. Il suo destro è poco angolato ed è ribattuto senza troppi patemi dal portiere brasiliano che si redimene prontamente dopo il fallo commesso. Venti minuti più tardi è Capoue a commettere l’ingenuità su Sessegnon. Non pago di aver sbagliato il primo penalty, Berahino si ripresenta sul dischetto: stavolta il desto è basso e angolato ma Gomes indovina nuovamente l’angolo e si distende a negare la redenzione all’avversario.

Solo il Watford avrebbe potuto perdere una gara così ed è stato solo grazie alle prodezze del proprio numero 1 che la frittata è stata evitata. per Quique ci sarà da lavorare parecchio in settimana. Domenica si va a Wembley alla ricerca della storica finale di FA Cup. Con una prestazione così anche il Crystal Palace, già domato in campionato, rischia di diventare un avversario più ostico del previsto. Unoa vittoria rimane comunque una vittoria e arrivarci dopo un marzo nero e alla viglia del match più importante della stagione può donare il giusto morale per affrontare al meglio questi sette giorni di passione. Sponda opposta, un West Bromwich davvero impalpabile, incapace di costruire una manovra degna di questo nome. Furioso Tony Pulis in panchina, altrettanto il pubblico del The Hawthorns che abbandona anzitempo gli spalti dell’impianto sommergendo di fischi i propri beniamini.

(foto: www.dailymail.co.uk)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy