Spadafora: “Impianti sportivi e palestre riapriranno entro il 25 maggio”

Sulla ripartenza del calcio: “Il campionato si riprenderà solo dopo una successione ordinata di attività necessarie a mettere in sicurezza tutte le persone coinvolte, dai giocatori allo staff”

di Redazione

25 maggio come data massima entro la quale far ripartire lo sport. Questo l’annuncio del ministro dello sport, Vincenzo Spadafora, al Senato poco fa. “Proporrò la norma per il prossimo dpcm. Ma se avremo una risposta prima da parte del Comitato tecnico-scientifico, sarà possibile anticipare questa riapertura”.

“Tutto lo sport deve ripartire: impianti, centri e circoli sportivi, palestre. Il Comitato Tecnico Scientifico ha già le nostre linee guida. Giovani e sport sono leve fondamentali per la ripartenza del Paese”.

Il ministro ha anche annunciato che ci saranno dei fondi per aiutare la messa in sicurezza di tutti gli impianti. “Avevamo previsto il 5 per cento dei fondi delle federazioni per lo sport di base. Scongeliamo questa cifra, circa 17 milioni per tutti gli organismi sportivi, dando indicazione di utilizzarla per aiutare le società sportive nella sanificazione e nell’adeguamento degli impianti”. Il ministro sottolinea che tutte le riaperture saranno organizzate con il massimo della sicurezza e complessivamente, nei vari provvedimenti, sarà investito un miliardo di aiuti allo sport.

Sulla ripartenza del calcio: “Il campionato si riprenderà solo dopo una successione ordinata di attività necessarie a mettere in sicurezza tutte le persone coinvolte, dai giocatori allo staff. Il calcio è per sua natura uno sport di contatto, decidere in fretta o sulla base di pressioni esterne rischierebbe di farci fare marcia indietro, la ripresa deve necessariamente essere graduale”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy