Gsa Udine, Pedone: “Ora possiamo guardare in alto”

Dopo l’incredibile rimonta con Mantova, il presidente bianconero ha dichiarato: “Siamo noni con ancora quattro partite da disputare e la squadra è in crescita: abbiamo voglia di continuare a stupire”

di Castellini Barbara, @barchettazzurra

Un’altra partita che entra di diritto nella storia del basket friulano. Dopo le intense emozioni che ha regalato il derby con l’Alma Trieste (vinto per 88-70), la Gsa Udine è riuscita a regalare ai numerosi supporters presenti ieri al palasport di Cividale un meraviglioso bis contro la quotata Mantova. Dopo aver visto gli “inferi” (i bianconeri sono crollati a -21 a pochi secondi dal termine del terzo quarto), Vanuzzo & co. hanno rialzato la testa, raggiungendo il “Paradiso” e condannando il team di Alberto Martelossi a un’atroce sconfitta (80-76).

La pallacanestro è magia pura – ha dichiarato il presidente Alessandro Pedone al sito ufficiale del club – e ieri sera ci ha regalato emozioni irripetibili. A mia memoria non ricordo una simile rimonta a Udine, sarebbe interessante che chi è più preparato andasse a frugare negli annali. La vittoria, sofferta e strappata con i denti, ha contribuito una volta di più a premiare il lavoro del team e chi viene a fare il tifo per i nostri colori. Il basket visto dal vivo non ha eguali con nessun altro sport, anche perché realmente fino al suono della sirena può capitare di tutto”. Con 24 punti conquistati in 26 gare, attualmente la Gsa Udine è nona nel girone Est di serie A2 assieme a Piacenza, a più 6 dalla zona play-out e a meno quattro dalla zona play-off. E restano ancora quattro gara da giocare con Ferrara, Jesi, Treviso e Fortitudo. “A questo punto sognare non ci costa nulla – conclude Pedone – e possiamo provare a dare un’occhiata verso l’alto, senza pressioni. Siamo noni, mancano ancora quattro partite e la squadra è in crescita: abbiamo tanta voglia di continuare a stupire e divertire i nostri supporters. Sono molto orgoglioso dei miei ragazzi, ora cerchiamo di preparare bene la trasferta di Ferrara dove proveremo a fare tris. Sono certo che avremo un importante pubblico al seguito, come e più di sempre”.

(foto: ZAMOLO)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy