La Delser Udine chiude il 2019 con un’altra vittoria

La Delser Udine chiude il 2019 con un’altra vittoria

Grande prova di Elena Vella che conclude il match con 28 di valutazione (11 punti, 11 rimbalzi e 5 assist).

di Redazione

Il 2019 si conclude nel migliore dei modi in casa LBS. La Fassi Edelweiss Albino viene battuta sul suo campo per 58-68, dopo un quarto quarto in cui la Delser ha totalizzato un importante parziale di 8-21, una vera risposta di cuore che allontana gli spettri delle ultime sconfitte, frutto soprattutto di una bassa concretezza nei momenti topici delle partite, come i finali di gara. Grande prova di Elena Vella che conclude il match con 28 di valutazione (11 punti, 11 rimbalzi e 5 assist). Sugli scudi anche Giulia Ianezic che mette a segno 17 punti personali, che si accompagnano ai 10 del capitano Debora Vicenzotti.

Questa è l’analisi dell’incontro del coach Alberto Matassini:
“È arrivata una vittoria dopo una partita molto dura, contro un avversario che sapevamo aver fatto fino ad oggi degli ottimi risultati. Noi arrivavamo ad Albino in una situazione particolare con qualche risultato alle spalle non positivo, che sicuramente non ci entusiasmava, e con l’assenza di Liga Vente. Nonostante questo, le ragazze hanno fatto una partita di grande cuore e anche di grande testa. Infatti, nel momento di maggiore difficoltà le nostre giocatrici hanno saputo reagire e vincere la partita, cosa che ci era mancata sabato scorso contro Ponzano. Questa squadra ha bisogno di trovare una continuità mentale oltre che tecnica perché quando siamo dentro la partita siamo un tipo di squadra, quando invece stacchiamo il cervello dal match siamo tutta un’altra cosa. Questo non possiamo permettercelo. Abbiamo bisogno della collaborazione e della partecipazione di tutte ad ogni partita, come abbiamo fatto oggi. Questa è la strada da percorrere per poter vincere alcune partite che invece nelle ultime giornate abbiamo perso negli ultimi minuti. Oggi siamo molto contenti e molto felici di poter vivere questo capodanno in serenità. Poi ci ritufferemo in un’altra partita molto dura contro Bolzano, in cui dovremo dimostrare di aver fatto dei progressi e il progresso per noi è quello di trovare continuità, così da andare avanti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy