Calciopoli, Moggi: “Pm non ha raggiunto lo scopo”

di Redazione, @forzaroma

A distanza di qualche giorno dalla sentenza della Cassazione sul caso ‘Calciopoli’ nei confronti di Luciano Moggi e Antonio Giraudo dove ha prevalso la prescrizione pur lasciando inalterati i reati l’ex dg della Juventus è tornato a parlare dimostrando di non avere perso il suo spirito combattivo: “La prescrizione significa che i pm non hanno raggiunto il loro scopo, perchè un processo che era cominciato con la tesi del campionato falsato e delle designazioni arbitrali esclusive è poi finito con campionato e griglie arbitrali regolari”.

Secondo Moggi il progetto ha dimostrato che “la tesi accusatoria non ha avuto significato e la prescrizione, poi, non l’ha voluta il sottoscritto. Anzi, abbiamo rinunciato a molti testimoni per avere un processo più rapido. Il processo a Moggi, se i pm avessero voluto farlo, l’avrebbero fatto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy