Il caso Bibiana Steinhaus

Il caso Bibiana Steinhaus

Indignazione per la cancellazione della messa in onda di Augsburg-Bayern Monaco. Con qualche appunto

di Redazione

La tv iraniana ha cancellato la messa in onda della sfida in Bundesliga AugsburgBayern Monaco, giocata venerdì scorso e vinta 2-3 dai bavaresi, perché in campo ad arbitrare c’era un direttore di gara donna: Bibiana Steinhaus.

Ovvia e dovuta indignazione generale per una decisione che appare fuori da ogni comprensione se non quella di degradare la donna a strumento di perdizione perché, diciamolo, i pantaloncini corti possono portare questi uomini, integerrimi, contro la loro volontà, a peccare.

Pare assurdo, vero?

Nella sfida  con l’Hertha Berlino, per il Borussia Moenchengladbach il gol segnato da Patrick Hermann al minuto 54  decretava  il momentaneo pareggio. Ma per la Var il gol era viziato da una posizione di fuorigioco e andava quindi annullato, cosa che l’arbitro Bibiana Steinhaus  ha quindi fatto, dando chiara indicazione agli spalti dell’intervento tecnologico a motivo della sua decisione. Che però il pubblico non ha gradito per niente, ricoprendo il direttore di gara di pesantissimi insulti «Bibiana tu sei una p****».

Solo parole certo… Ma se questi eleganti tifosi, indignati per la censura, fossero nati in Iran,  avrebbero disapprovato la decisione della tv di stato?

Facciamoci tutti un esame di coscienza. E ripartiamo da noi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy