Paracadute Serie A, ecco come funziona

Paracadute Serie A, ecco come funziona

Secondo lo statuto della Lega di Serie A, le squadre retrocesse hanno diritto ad un ‘paracadute’ economico che permetta loro di attutire gli effetti dell’atterraggio in Serie B, ecco come funziona

di Redazione

Secondo lo statuto della Lega di Serie A, le squadre retrocesse hanno diritto ad un ‘paracadute’ economico che permetta loro di attutire gli effetti dell’atterraggio in Serie B.

Il budget messo a disposizione dalla Lega è di 60 milioni di euro e viene ripartito in base alla fascia a cui appartiene la squadra:

Fascia A: le società retrocesse in Serie B dopo un solo anno di permanenza in Serie A. Valore del paracadute: 10 milioni di euro.

Fascia B: le società retrocesse in Serie B dopo aver militato in Serie A in due delle ultime tre stagioni sportive, anche non consecutivamente. Valore del paracadute: 15 milioni di euro.

Fascia C: le società retrocesse in Serie B dopo aver militato in Serie A in tre delle ultime quattro stagioni sportive, anche non consecutivamente. Valore del paracadute: 25 milioni di euro.

Nella stagione attuale, queste le fasce a cui appartengo le squadre attualmente in lotta salvezza:

Fascia A (10 milioni): Frosinone

Fascia B (15 milioni): Empoli

Fascia C (25 milioni): Bologna, Cagliari, Genoa, Udinese.

 

Se la somma dei tre premi ripartiti supera i 60 milioni (per esempio se dovessero retrocedere tre squadre di Fascia C) la quota spettante ai tre club viene ridotta in maniera proporzionale, al contrario, se dovesse essere inferiore, l’avanzo viene imputato al budget della stagione successiva, fino ad un massimo di 75 milioni.

Se dovesse finire oggi il campionato, il paracadute raggiungerebbe un valore totale di 50 milioni con il Chievo che dopo undici anni in Serie A se ne accaparrerebbe 25, l’Empoli 15 e il Frosinone 10.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy