Capitan Magnino torna a casa: nel 2016 sognava già il Pordenone (e il bianconero)

Capitan Magnino torna a casa: nel 2016 sognava già il Pordenone (e il bianconero)

Magnino dopo l’Udinese ha vestito la maglia della Casertana e, quindi, della Feralpisalò

di Redazione

E’ stato il capitano della Primavera dell’Udinese di mister Mattiussi, una squadra che ha regalato emozioni ed è arrivata ai vertici nazionali giovanili. Il capitano era Luca Magnino, pordenonese, che ha sottoscritto ieri un contratto triennale con la squadra della sua città, con scadenza giugno 2023.

Nel 2016 raccontò che avrebbe sognato di giocare con la fascia e la maglia bianconera: “Capitano in prima squadra? Difficile, ma sarebbe un sogno. Il capitano deve essere un esempio dentro e fuori dal campo, per me è un grande onore”.

Il merito della crescita di questo giocatore, oramai inamovibile nell’undici di partenza in Lega pro , è statomister Mattiussi uno che mi ha dato tantissimo, fu lui a darmi la fascia di capitano nei giovanissimi. Anche mister Daniel negli Allievi mi ha insegnato molto, soprattutto sotto il profilo tattico e tecnico”.

Raccontava poi anche che il sogno vero sarebbe stato un’altro, oggi realizzatosi: “Il Pordenone? Sarebbe bellissimo. Sarebbe una bella sfida”.

Magnino dopo l’Udinese ha vestito la maglia della Casertana e, quindi, della Feralpisalò, di cui è ormai da tre stagioni un caposaldo della formazione titolare: 80 presenze e 3 gol in serie C con la maglia dei bresciani.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy