“Caso Bruseschi” legato al Pordenone

“Caso Bruseschi” legato al Pordenone

“Non c’è alcuna intenzione di allontanare i nostri tifosi, anzi. Tutto riguarda il Pordenone che utilizza per le sue partite casalinghe lo stadio Friuli, e nella rifinitura (da sempre, ndr) si fanno  prove tattiche”

di Redazione

Ha suscitato  volta perplessità il fatto che l’Udinese abbia nascosto oramai tutti i campi d’allenamento del Bruseschi. I mormorii dei tifosi si sono sentiti con mail alla redazione e sui social. A spiegare la situazione ci pensa Pierpaolo Marino secondo il quale “non c’è alcuna intenzione di allontanare i nostri tifosi, anzi. Tutto riguarda il Pordenone che utilizza per le sue partite casalinghe lo stadio Friuli, e nella rifinitura (da sempre, ndr) si fanno  prove tattiche, che solitamente si fanno al riparo da occhi indiscreti. Ora ci serve un nuovo campo coperto, il numero 4 è in rifacimento, quindi ci siamo dovuti spostare sul 2, questa è una decisione momentanea: non appena l’altro campo sarà nuovamente agibile, potremo sostenere là le prove tattiche finali e riaprire i campi ai nostri tifosi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy