Il Gazzettino: Pordenone, può accadere di tutto

Il Gazzettino: Pordenone, può accadere di tutto

La matricola neroverde contro l’Ascoli, uno dei club più prestigiosi del torneo cadetto di questa stagione.

di Redazione

Il punto sul Pordenone come apertura de Il Gazzettino.

La matricola neroverde contro l’Ascoli, uno dei club più prestigiosi del torneo cadetto di questa stagione. È la sfida che andrà in scena domenica alle 21 alla Dacia Arena (senza Campore- se, squalificato per una giornata), nel quadro degli incontri validi per la diciassettesima giornata. Il “Picchio” (è il simbolo del club bianconero) può vantare ben 16 stagioni di militanza in A, impre- ziosite dal quarto posto del tor- neo 1977-78, e 22 in B. Detiene pu- re il record di punti conquistati (61, nel 1977-78) nel campionato cadetto a 20 squadre, quando la vittoria ne valeva 2.

L’AMARCORD DI LOVISA «Ricordo ancora il mitico Toni- no Carino – sorride Mauro Lovisa- , quando interveniva a “Tutto il calcio minuto per minuto” per da- re le notizie dal Del Duca di Asco- li, con il suo “Scusa Ameri”, di- ventato poi un vero e proprio tormentone usato da tutti noi ragaz zi». Gli anni migliori dei marchigiani sono stati quelli dell’altrettanto mitico presidente Costantino Rozzi. «Altri tempi, altri presi- denti – commenta con un velo di nostalgia re Mauro -. Gente che amava veramente il calcio e che ora è difficile trovare. Per noi sarà un altro confronto con la mitologia del pallone. Non è il primo che affrontiamo in questa stagione e non sarà l’ultimo».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy