Messaggero Veneto: Il Pordenone ha ancora fame Tesser, a Chiavari per vincere

Messaggero Veneto: Il Pordenone ha ancora fame Tesser, a Chiavari per vincere

Il tecnico: «Affrontiamo l’Entella con grande umiltà, ma l’obiettivo sono i 3 punti»
Gavazzi trequartista, Ciurria e Strizzolo di punta. Occhio al duo Mancosu-DeLuca

di Redazione

Il punto del Messaggero Veneto sul Pordenone.

Dieci punti su 15 in casa l’Entella. Soltanto 4 su 18 in trasferta il Pordenone. Se ci si fidasse a scatola chiusa delle statistiche, la squadra di Attilio Tesser non avrebbe grandi speranze oggi al Comunale di Chiavari. Ma per fortuna il calcio non dipende soltanto dai numeri. E così il Pordenone, capace di raccogliere due vittorie e un pareggio nelle ultime tre partite, con tanto di terzo posto in “regalo”, si appresta a questa sfida tra matricole terribili con un carico di entusiasmo che induce all’ottimismo.ORIZZONTIUna vittoria oggi potrebbe addirittura schiudere le porte del secondo posto. Un sogno che non conosce limiti quello che sta vivendo il club del presidente Lovisa, che come lui stesso ha rimarcato ha ben poco di miracoloso e molto di fondato su programmazione e organizzazione. Tesser predica prudenza, ma non può non farsi contagiare dal clima che ha contribuito così bene a creare. «Con umiltà, ma andiamo a Chiavari per ottenere un successo. Non sarà facile, certo. Loro, al pari nostro, sebbene abbiano tre punti in meno, possono considerarsi la rivelazione di questa prima parte di stagione. Inoltre giocano su un campo in erba sintetica. Dovremo prestare attenzione pure a quello».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy