Messaggero Veneto: Pordenone, Pobega e Diaw, ecco i gol di casa nostra

Messaggero Veneto: Pordenone, Pobega e Diaw, ecco i gol di casa nostra

Il centrocampista del Pordenone e l’attaccante del Cittadella sono tra i grandi protagonisti di questo avvio di stagione

di Redazione

L’apertura del Messaggero Veneto sul Pordenone.

La serie B si ferma per gli impegni delle nazionali e, nel momento dei primi bilanci, emergono due giocatori friulani. Davide Diaw, attaccante di Cividale classe 1992, in forza al Cittadella ed ex Sanvitese, Tamai e Virtus Corno, e Tommaso Pobega, centrocampista classe 1999 del Pordenone, sono gli unici elementi in categoria a comparire sia nella classifica marcatori sia in quella degli assist: la punta ha messo a segno cinque reti e servito due assist, quest’ultimo il medesimo bottino della mezzala neroverde che ha abbinato anche tre reti. Tuttavia Pobega, nonostante l’ottima partenza, non è stato chiamato dal Ct dell’Italia under 20 Daniele Franceschini per gli impegni con Inghilterra e Portogallo.CERTEZZAPobega era stato convocato lo scorso settembre per le sfide con Polonia e Repubblica Ceca: probabilmente il ct, che è all’inizio del suo mandato, voleva farsi un’idea di altri calciatori che militano tra serie B e C. Tuttavia stride il fatto che la mezzala non sia del gruppo, considerato il suo notevole impatto avuto sul Pordenone e la naturalezza con cui ha esordito in categoria: sinora, se si comprende la coppa Italia, il centrocampista di proprietà del Milan ha segnato quattro gol.Cifre importanti e, non a caso, come evidenziato ieri da calciomercato.com, il club rossonero ha lasciato ai ramarri il diritto di riscatto a 2,2 milioni di euro assicurandosi però il diritto di controriscatto a 2,4 che – riporta sempre il sito – «il Milan verserà come valorizzazione a fine anno visto che il giocatore sta trovando spazio e dimostrando la sua crescita costante». Insomma, il ds Matteo Lovisa, il primo a credere ciecamente nelle potenzialità del ragazzo, ha fatto un gran colpo: non è un caso se l’ex Ternana sia stato il primo acquisto della campagna di rafforzamento. E c’è da scommetterci che, in seguito alla mancata convocazione in nazionale, Pobega lavorerà ancora più duramente per ritornare in azzurro. (…)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy