Messaggero Veneto: Schwoch esalta il Pordenone «È già squadra di categoria»

Messaggero Veneto: Schwoch esalta il Pordenone «È già squadra di categoria»

L’ex bomber, ora commentatore di Dazn, impressionato dai neroverdi
«Pobega ha qualità notevoli, ma è il gruppo ad essere forte. Merito di Tesser»

di Redazione

Apertura del Messaggero Veneto con le parole di Schwoch sul Pordenone:

«Il Pordenone mi ha fatto un’ottima impressione: per come si comporta in campo è ormai una vera squadra da serie B. Se continua così si salverà in maniera agevole».Il complimento indirizzato ai neroverdi assume grande valore se, a sottoscriverlo, è il re dei bomber della categoria, Stefan Schwoch, 135 reti tra i cadetti: l’attaccante altoatesino, classe 1969, ora commentatore di Dazn, porta su un palmo di mano la squadra di Attilio Tesser, allenatore che conosce da più di vent’anni. «Eravamo assieme a Venezia. Io giocavo e lui allenava nel settore giovanile: un vincente. E una grande persona».Schwoch, ha commentato il Pordenone nella gara con lo Spezia, una delle quattro vinte al Friuli dai ramarri. «Mi aveva fatto una buonissima impressione. E un gruppo che sa occupare molto bene il campo e ha delle individualità importanti. È partito per salvarsi e lo potrà fare serenamente, anche se qualche pensiero più ardito può venire visto che ora è terzo e ha battuto una squadra come l’Empoli. Prima di tutto, però, bisogna pensare alla salvezza».In B conta non perdere di vista l’obiettivo iniziale?«Assolutamente. Si può salire o scendere in maniera molto veloce. Vedo la Cremonese: era partita per disputare un grande campionato, ora fatica perché deve rimodulare tutto visto che è sedicesima. L’ho vista a Cosenza e mi ha fatto un’impressione negativa. Se non trova un risultato importante continuerà a soffrire». (…)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy