MUD
I migliori video scelti dal nostro canale

udinese

Mercato Udinese | Occhi su un talento del Brescia: piace Papetti

Papetti
Marino è al lavoro per costruire la rosa del futuro. Dopo Matheus Martins, ecco quale potrebbe essere il nuovo colpo del mercato friulano

Redazione

I bianconeri, oltre allo strepitoso lavoro fin qui svolto sul campo, stanno già pensando alla squadra che verrà. Marino è all'opera per costruire come al solito una rosa giovane e competitiva, cercando di accaparrarsi nuovi talenti a basso costo. Tra questi rientra certamente Matheus Martins, giocatore brasiliano del Fluminense questi giorni accostato alla compagine friulana. Stando a quanto riportato da Gianluca Di Marzio siamo alle battute finali della trattativa, con l'esterno classe '03 sempre più vicino a vestire di bianconero la prossima stagione.

Oltre al talento carioca, l'Udinese starebbe vagliando rinforzi per la difesa e avrebbe messo gli occhi sul centrale classe 2002 Andrea Papetti del Brescia. La società friulana starebbe monitorando il calciatore che fa parte anche dell'Under 20 italiana: l'idea sarebbe quella di portarlo a casa a parametro zero. Il contratto del giocatore scade tra un anno e già diversi club lo stanno osservando.

Il Profilo

—  

Papetti è un giocatore italiano nato nel 2002. E' un centrale in grado di ricoprire più ruoli, anche se ad oggi è stato maggiormente impiegato in una difesa a 4. Destro tecnico, Papetti ha dimostrato di abbinare a una buona forza fisica anche una discreta visione di gioco. In questa stagione vanta 8 partite, di cui 5 disputate da titolare. Il talento pare esserci, chiaro che va aiutato a crescere e l'ambiente friulano sembra perfetto per questo. Vedremo se Marino convincerà il giovane difensore a lasciare le Rondinelle. Cambiando rapidamente discorso, ma restando in team Brasile e Sud America. Non perdere l'ultima trattativa avviata dai bianconeri che si avvicina sempre di più alla conclusione. Un nuovo talento arriva dal continente americano. L'Udinese è pronta ad accogliere Matheus Martins: ecco le sue ultime dichiarazioni <<<