Udinese, Marino: “Le quotazioni dei giocatori si sgonfieranno di almeno il 30%, il mercato si baserà sugli scambi”

Udinese, Marino: “Le quotazioni dei giocatori si sgonfieranno di almeno il 30%, il mercato si baserà sugli scambi”

Il Ds bianconero durante la trasmissione ‘Domenica Sport’: “Proveremo a mantenere i pezzi migliori”

di Redazione

Il Ds bianconero durante la trasmissione ‘Domenica Sport’ ha detto la sua su come vede il prossimo mercato estivo:

“La crisi economica conseguente alla pandemia non potrà non riguardare anche il calcio. Il mercato alla vigilia di questa pandemia era piuttosto gonfiato, le valutazioni dei giocatori erano alle stelle. Penso che i valori subiranno non meno del 30% di svalutazione, anche a causa della carneficina che avremo a seguito di tutti gli infortuni che inevitabilmente ci saranno se avverrà la ripresa in così breve termine, il 13 giugno, come stabilito in Lega. Come sarà il mercato? A parte lo stravolgimento delle date della finestra estiva, la crisi porterà a a trattative in gran parte basate sugli scambi. In tal modo ci saranno valutazioni consone ai bilanci societari con conseguenti plusvalenze economiche più che finanziare“. 

La strategia dell’Udinese: “Non cambieremo, cercheremo il più possibile di rimanere legati alla politica che ci ha sempre premiati. Proveremo a mantenere i pezzi migliori così come negli ultimi anni la famiglia Pozzo ci ha permesso di fare”.

Infine c’è la questione dei contratti in scadenza al 30 giugno. “E’ una situazione molto complicata, Uefa e Fifa possono dare tutte le indicazioni che vogliono ma basta una causa per creare subbuglio. Non dimentichiamo il caso Bosman, che nonostante i regolamenti stravolse il calcio”, ha concluso Marino.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy