Udinese spunta il nome di Walace

Udinese spunta il nome di Walace

Dopo il no del Besiktas all’offerta per Tokoz ecco la voce dalla Germania: piace Walace dell’Hannover

di Redazione

L’Udinese sta perdendo Tokoz. Troppo alta la richiesta del Besiktas, mentre il club friulano non intende alzare la sua proposta ferma sui 6 milioni a quanto pare. Il turco quindi difficilmente arriverà a dare una mano a Tudor che per lui si era mosso in prima persona.

Il tecnico però attende rinforzi a centrocampo in attesa anche di qualche partenza perché altrimenti, come ogni anno, ci sarebbe una insana concorrenza con tanti doppioni e soluzioni tattiche nuove sfumate dal “dovere” di far giocare chi ha più mercato. Insomma un cane che si morde la coda visto che l’Udinese non abbassa le sue pretese per De Paul e Fofana (forse anche per Larsen), mentre le pretendenti tentennano visto che oramai “la cara bottega bianconera” non sforna più gioielli di prima classe come faceva anni fa e il rischio di un flop tecnico e quindi economico è alto.

Intanto ci si guarda altrove per i rinforzi. L’ultimo nome uscito dalla stampa tedesca è quello di Walace Souza Silva, noto semplicemente come Walace (Salvador de Bahia, 4 aprile 1995),  brasiliano, centrocampista dell’Hannover 96 e della Nazionale brasiliana con la quale ha vinto le olimpiadi a Rio mentre ad oggi ha collezionato 10 presenze nella Verdeoro.
È un centrocampista difensivo ambidestro e molto abile nel recupero palla. Pur essendo un mediano, partecipa spesso alle manovre offensive, nelle quali fa valere le sue doti balistiche e la sua visione periferica. Insomma quello che va cercando Tudor, ma attenzione perché anche qui il cartellino non costa poco, circa 8 milioni. Dalla parte dell’Udinese c’è la volontà del giocatore di lasciare la Germania, da qui la voce sull’interesse del club dei Pozzo. Che sia strategia o reale affare possibile lo scopriremo nei prossimi giorni.

Intanto si sonda anche il mercato attaccanti e anche qui le piste portano all’estero. Tudor attende almeno un giocatore che possa sfiorare la doppia cifra o raggiungerla da abbinare a Lasagna. Il croato sa bene che senza almeno 20/23 gol dalla coppia davanti (o tridente se mai ci arrivasse a proporlo), l’Udinese sarebbe ancora una squadra da bassa classifica. Inutile negare l’evidenza dei numeri. ani fa c’era Di Natale a garantire la quota, il suo addio forse non è stato mai compreso abbastanza per quanto concerneva la sua importanza in squadra. Trovarne così è impossibile, ma si deve pur sempre cercare una punta che non sia una scommessa. Nomi per ora non ne circolano, intanto il mercato va avanti e ad agosto gli affari diventeranno via via più complicati: chi saprà che c’è un acquirente che vuole il proprio giocatore alzerà ovviamente il prezzo, chi sa che uno deve vendere farà di tutto per farlo abbassare. E’ il gioco delle parti per questo Tudor ha fretta di avere la rosa al completo almeno per la fine del ritiro in Austria.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Mik - 1 mese fa

    Forse meglio uno che arriva dal campionato tedesco piuttosto che da quello turco. Baijc è stato deludente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy