Watford, per Suarez il club chiede 10 mln ma prima potrebbe passare per l’Udinese

Il piano degli Hornets per il giovane attaccante colombiano sarebbe quello di girarlo all’Udinese per permettergli di crescere in massima serie

di Redazione

Luis Suárez, attaccante del Real Saragozza e autore di 17 gol in 30 presenze stagionali nella Segunda Division spagnola è entrato nelle mire di molti club illustri, tra cui LazioNapoli e Atlético Madrid. Il giocatore è in prestito dal  Watford che spera di ricavare dalla vendita del suo cartellino almeno 10 milioni di euro. Tuttavia, stando a quanto riportato da Calcionapoli24.it, il club ha un piano a lungo termine: “In questo momento il piano sarebbe quello di portare il giovane in Inghilterra e poi consegnarlo all’altro club di famiglia, l’Udinese, per migliorarlo in un campionato di prima divisione e ottenere un profitto esorbitante in futuro”.

Lo stesso Suarez ha parlato del suo futuro in diretta su Instagram:

“Il Watford vuole che torni lì e so che ci sono diverse squadre che hanno chiesto di me. Ma non c’è niente in questo momento. Sono concentrato sul finale di stagione qui al Saragozza e ottenere la promozione. Poi, prenderò una decisione. Se ci dovesse essere una possibilità di trasferimento, so che il Watford chiederà una cifra alta. Al momento l’interesse più forte è quello della Lazio, ma anche di Atletico Madrid e Valencia. Però adesso sogno di raggiungere l’obiettivo della promozione. Arrivare qui mi ha visto migliorare sotto tanti punti di vista. Qui sono cresciuto e vorrei rimanere per come sono stato trattato, ma alla fine si dovrà raggiunto un accordo. Tutto sarà deciso alla fine della stagione. La concorrenza sarà tanta, quindi rimanere qui è quasi impossibile. Nazionale? La Spagna è interessata e hanno parlato con i miei agenti. Non ho ancora chiuso quella porta, ma sto aspettando la chiamata dalla Colombia. Sogno di debuttare con la nazionale e segnare al Barranquilla. Il mio sogno è giocare con la squadra colombiana, ecco perché mi arrabbio quando non mi chiamano”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy