Calori: “Udinese ha perso certezze, serve trovare la quadratura”

Calori: “Udinese ha perso certezze, serve trovare la quadratura”

L’ex difensore dell’Udinese, Alessandro Calori, ha parlato del momento delicato dei friulani e delle mosse della società dopo l’esonero di Tudor

di Redazione

L’ex difensore dell’Udinese, Alessandro Calori, ha parlato del momento delicato dei friulani e delle mosse della società dopo l’esonero di Tudor. Ecco cosa ha detto ai microfoni di TuttoMercatoWeb: “”La società vedo che sta riflettendo sul da farsi e se si è arrivati a questo passo significa che c’è qualcosa su cui non vedono chiaro. Fino a due partite fa quella dell’Udinese era la miglior difesa della serie A. Non segnava e non segna tanto ma aveva un suo equilibrio. Adesso forse ha perso delle certezze, ma in ogni caso ad un certo punto della stagione ci sono dei cali che arrivano per tutti. I numeri negativi evidentemente fanno riflettere la proprietà”.

Sul valore della rosa: “Sulla carta ci sono buoni giocatori, magari non c’è tantissima qualità però ci sono calciatori interessanti come De Paul che è un nazionale argentino. Musso è un ottimo portiere, mentre a metà campo c’è probabilmente più quantità che qualità. In avanti ci sono buoni giocatori e c’è bisogno di trovare la quadratura giusta”.

Sulle differenze rispetto al passato: “Prima ci sono stati i cicli Spalletti, quello di Di Natale come protagonista. La differenza, al di là di tutto, la fanno i grandi calciatori. Quando inizi a lottare per non retrocedere significa che qualcosa è via via mancato a livello qualitativo o che non è scattato qualcosa per fare di più. Ci possono essere vari motivi, la disamina va fatta a trecentossessanta gradi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy