De Paul: “Che emozione sentire nuovamente il rumore di un tiro in porta!”

De Paul: “Che emozione sentire nuovamente il rumore di un tiro in porta!”

Nel giorno del suo 26° compleanno Rodrigo De Paul ha parlato ai microfoni di Udinese TV

di Redazione

Rodrigo De Paul ha parlato ai microfoni di Udinese TV nel giorno del suo 26° compleanno.

Per me questo è un compleanno particolare – ha dichiarato – che vivo con felicità perché si sta superando il periodo di emergenza.  L’importante è poterlo festeggiare con la mia famiglia e che stiamo tutti bene. Ora pensiamo alla ripartenza del campionato.

Sono anche i giorni dei primi allenamenti con il pallone. Come stai affrontando la ripresa?

Sono contento come quando a un bambino dai la palla per la prima volta. Questa è la nostra vita e non mi era mai capitato di stare due mesi senza calciare il pallone, è stato difficile. Sentire nuovamente il rumore di un tiro in porta e giocare assieme ai compagni è una bella emozione.

Se si dovesse ripartire che tipo di campionato ti aspetti? Quali sarebbero i tuoi obiettivi personali e di squadra per il finale di stagione?

È la prima volta che si verifica una situazione simile. Dopo una sosta così lunga sarà certamente un inizio difficile, potranno esserci degli infortuni e i ritmi di gioco saranno più bassi finché non si riuscirà a tornare al top della forma, ma sicuramente daremo tutti il massimo per la squadra e per i nostri tifosi. Penseremo a gara per gara, a cominciare dal primo impegnativo incontro con il Torino, e ci alleneremo come abbiamo sempre fatto.

Un augurio anche per il patron Gianpaolo Pozzo, che domani compie 79 anni.
Purtroppo non potremo festeggiare assieme i nostri compleanni come già avvenuto gli anni scorsi, ma voglio mandargli il mio messaggio di auguri perché lo stimo tanto, così come tutta la società. Per me è un piacere essere a Udine.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy