Ex Udinese, Thereau: “In Friuli tre anni importanti”

Ex Udinese, Thereau: “In Friuli tre anni importanti”

L’ex calciatore dell’Udinese, Cyril Thereau ha parlato della sua carriera ricordando con piacere anche l’avventura in Friuli

di Redazione

L’ex attaccante dell’Udinese Cyril Thereau, ha parlato del suo futuro ed ha ripercorso alcune tappe della sua carriera. Queste le sue parole in una diretta instagram:

Fra poco mi scade il contratto e sto riflettendo su cosa voglio fare, nulla è deciso. In Italia stagione più bella? La terza stagione al Chievo, avevo avuto tante possibilità di andare in squadre importanti ma con Sartori non era facile trattare. Anche all’Udinese tre anni importanti non giocando centrale“. Del Neri lo capivi? “Lui è persona top, succede ogni tanto è vero che parli friulano vero e lì non si capiva ma era divertente”. Allenatore nel cuore? “Molti bravi, legame buono con Corini. Ma anche Del Neri e Pioli persone top. Il 77 per mio fratello, 7×11“. Gol più importante o bello? “Bello contro l’Inter quando giocavo con l’Udinese anche se abbiamo perso 2-1. Il più importante, col Chievo in trasferta a Roma perché valeva per la salvezza matematica a due o tre giornate dalla fine”. Scudetto? “Vorrei che lo vincesse la Lazio per cambiare ma penso che poi, vincerà proprio la Juve, sono abituati a vincere certe partite anche se la Champions può distrarre. Con la quarantena bisogna vedere come si riprenderà“. Champions? “Basta non vinca il PSG, il Marsiglia l’ha vinta ed è l’unica cosa che ha in più, rispetto a loro”. Messaggio a tutti i ragazzi? “Di divertirsi giocando, non si deve pensare solo al professionismo da piccoli. Anche da grandi si dimentica il divertimento perché c’è la pressione“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy