udinese

Inter-Udinese, designato l’arbitro: intanto il pubblico prende posto

Inter-Udinese, designato l’arbitro: intanto il pubblico prende posto

Ancora pochi giorni e i nerazzurri ospiteranno l'Udinese a San Siro. Per l'occasione tornerà anche il pubblico

Redazione

Domenica prossima l'Udinese scenderà in campo a Milano, sul manto erboso dello Stadio San Siro, per sfidare i nerazzurri nell'ultimo turno di campionato. I meneghini, che si sono confermati campioni d'Italia sottraendo lo scudetto alla Juventus che lo vinceva ininterrottamente da nove anni consecutivi, vorranno festeggiare una volta per tutte nel proprio impianto. Nel frattempo è stata ufficializzata la scelta arbitrale. A dirigere l'incontro ci penserà Manuel Volpi della sezione di Arezzo. Il fischietto toscano darà il via alle ostilità a partire dalle 15:00. A dargli una mano, ci saranno Luigi Rossi e Giuseppe Perrotti che agiranno da guardialinee. Con loro il quarto uomo, Daniel Amabile. Fuori dal campo, invece, toccherà a Luca Banti e Mauro Vivenzo occuparsi rispettivamente del VAR e dell'AVAR.

Il ritorno del pubblico

Nel frattempo arrivano buone notizie anche per quanto riguarda i tifosi. In vista dei prossimi Europei, che permetteranno l'ingresso ad almeno il 25% della capienza minima, la Serie A è tornata ad aprire i cancelli. In Italia si è tornati a questa parvenza di normalità dalla scorsa finale di Coppa Italia, vinta dalla Vecchia Signora contro l'Atalanta. Per l'ultima giornata di campionato, quindi, la festa raddoppia. I nerazzurri potranno festeggiare lo scudetto in casa di fronte ai propri sostenitori. Al di là di quello che sarà il risultato finale della sfida con l'Udinese.

Il futuro da organizzare

Dal proprio canto, i friulani non hanno più molto da chiedere. L'incontro servirà per sciogliere i muscoli dopo un'annata difficile ma soddisfacente, visto che alla fine l'obiettivo salvezza per l'Udinese è arrivato. Persino senza venir mai particolarmente accostato alla zona retrocessione. Una volta che il signor Volpi di Arezzo fischierà la fine, le due società potranno pensare al loro futuro. Tra le fila bianconere si sta già pensando a Daniele Padelli, estremo difensore in forza proprio ai nerazzurri. Chissà che il pullman bianconero non possa tornare ad Udine con lui in più a bordo. Tuttavia, anche con qualcuno in meno visto che Juan Musso e Rodrigo De Paul sono osservati speciali anche del Biscione.