La concretezza di Pierpaolo Marino: “Fatico a credere che il campionato finirà”

La concretezza di Pierpaolo Marino: “Fatico a credere che il campionato finirà”

“Non ci stiamo rendendo conto che possiamo entrare in un percorso come quello di film apocalittici, che ci può vedere protagonisti: il governo potrebbe sospendere il campionato, in Cina l’hanno già fatto”

di Redazione

Finalmente una voce sincera nel baraccone del calcio che ha nauseato li italiani per quanto mostrato dai club in queste settimane dove un intero Paese sta cercando risposte e misure per andare avanti nell’emergenza virus. Una voce che arriva da Udine dove fino a una settimana fa sembrava pervadere solo l’interesse personale, quello di classifica con la sceneggiata messa in atto per la gara contro i viola che ora si giocherà a porte chiuse. La voce arriva da un dirigente navigato come Pierpaolo Marino: «Fatico a credere che questo campionato si possa concludere regolarmente: gli scenari sono imprevedibili, dobbiamo prepararci anche a ipotesi peggiori», ha detto a Radio Sportiva. In effetti se solo un calciatore di Serie A risultasse positivo tutto si fermerebbe davvero anche se auspichiamo che non avvenga, che il calcio possa essere una bella distrazione in tempi come questi. «Se quello che è successo alle squadre di C succede anche alle squadre di A, cosa facciamo? Non ci stiamo rendendo conto che possiamo entrare in un percorso come quello di film apocalittici, che ci può vedere protagonisti: il governo potrebbe sospendere il campionato, in Cina l’hanno già fatto», ha spiegato Marino. «Abbiamo già vietato viaggi all’estero e contatti, ma la vita di spogliatoio resta quella e giocare a porte chiuse non cambia nulla, le trasferte ci sono lo stesso».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy