L’opportunità di Walace

L’opportunità di Walace

Il regista brasiliano con la Lazio dovrebbe sostituire lo squalificato Jajalo: dopo tanta panchina, un palcoscenico importante

di Redazione

Finora non si è fatto notare troppo, nel bene come nel male: domenica gli si presenterà davanti un’opportunità importante: la saprà sfruttare? L’augurio è che sì, Walace colga la chance che Gotti, vista la squalifica di Jajalo, gli darà domenica all’Olimpico contro la Lazio. Almeno, che quasi sicuramente dovrebbe dargli: le indicazioni di questi giorni non lasciano particolare spazio a soluzioni diverse per sostituire il regista bosniaco.

Arrivato in estate dall’Hannover 96, con il quale nella scorsa stagione ha totalizzato 26 presenze in Bundesliga – con un gol e un assist – e due gettoni in Coppa di Germania, il 24enne brasiliano è chiamato a mostrare anche con la maglia bianconera le qualità di cui dispone e che l’hanno portato a indossare cinque volte la maglia della Nazionale.

Come detto, fino a questo momento Walace con l’Udinese si è visto pochino. Sette le partite giocate in Serie A, quattro delle quali iniziate in panchina, mentre in un’occasione è stato sostituito. Complessivamente è stato in campo 309 minuti, rimediando un’ammonizione.

Tudor prima e Gotti adesso gli hanno sempre preferito Jajalo, che spesso ha fornito prestazioni positive, ma in altre circostanze è stato causa di errori decisivi. Di sicuro il bosniaco ha maggiore esperienza del brasiliano, oltre a possedere indubbie capacità di dettare i tempi della manovra, qualità che coniuga con una rilevante propensione alla lotta.

Slancio eccessivo, talvolta: lo si è visto anche a Marassi, dov’è stato espulso per doppia ammonizione al 6′ della ripresa, facendo mutare inesorabilmente il destino del match con la Sampdoria. Certo, spesso sbaglia per eccesso di generosità, altre volte, però, ci mette del suo.

Ecco allora che il – complicato – palcoscenico dell’Olimpico assume per Walace le sembianze di una chance da non dilapidare. Viene da pensare: occasione grossa, sì, ma pur sempre a cospetto della squadra più in forma della Serie A: i biancocelesti le ultime cinque le hanno vinte tutte.

Pro e contro, insomma, le opposte facce della stessa medaglia: l’opportunità, l’occasione che può cambiare il destino bianconero del regista brasiliano. Uno che finora non si è fatto notare troppo, ma che l’Udinese avrebbe bisogno di ammirare preso nella sua veste migliore.

Massimo Pighin

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy