Magda Pozzo: ” Finalmente si iniziano a vedere delle donne in posizioni importanti all’interno del pianeta calcio”

La Strategic Marketing Coordinator di Udinese Calcio ha parlato a Udinese TV della sua prossima partecipazione al World Football Summit

di Redazione

Magda Pozzo, Strategic Marketing Coordinator di Udinese Calcio, ha parlato a Udinese TV  della sua partecipazione al World Football Summit, prestigioso contest internazionale che coinvolge trasversalmente tutti gli addetti ai lavori e gli stakeholders del mondo del calcio e, nello specifico, ad un panel, in calendario lunedì 6 luglio alle ore 15, con altre donne di spicco nel mondo del calcio come Ebru Koksal di J. Stern & Co. e Ornella Desiree Bellia, Head of Professional Football della Fifa.

Ecco le sue dichiarazioni:

Lei rappresenterà lunedì prossimo il Club al World Football Summit, appuntamento di livello e respiro mondiale con la presenza del gota del calcio e un apposito panel dedicato alle donne

Mi riempie d’orgoglio essere stata chiamata a questa conferenza di respiro internazionale, che verrà trasmessa a livello mondiale, non solo in rappresentanza delle donne ma anche del lavoro svolto dalla nostra società e dal nostro gruppo.

Lei è stata una delle prime donne manager che ha fornito tutto il suo know how per lo sviluppo del Club. Ma il ruolo femminile nel mondo calcistico è in costante ascesa

Devo dire che sono stata fortunata perché la mia famiglia ha sempre promosso le attività delle donne all’interno del gruppo e questo è stato già un grande aiuto. Oggi finalmente si iniziano a vedere delle donne in posizioni importanti all’interno del pianeta calcio e del pianeta sport. Questo fa ben sperare, non è sempre facile perché capisco che ci sono problemi oggettivi, il calcio e lo sport hanno orari e momenti di lavoro diversi rispetto ad altri business. Il fatto che si svolga nel fine settima con attività continue tutti i giorni a volte può precludere o limitare di più una donna rispetto ad un uomo.

Il World Football Summit sarà un’occasione importante anche di confronto per capire quali saranno le nuove sfide del calcio post Covid. Un calcio che è ripartito dando anche un messaggio importante di unità d’intenti.

Io trovo che a prescindere dalla grande difficoltà si è reagito molto bene. Si sono creati protocolli importanti per salvaguardare i nostri tifosi, i nostri partner e in generale lo sport. Noi particolarmente non ci siamo mai fermati per dare continui servizi ai tifosi, ma anche ai partner che ci hanno sempre appoggiato e ai nostri giocatori. Penso che ora dobbiamo ricominciare per dare un messaggio positivo. Il fatto di poter ricominciare anche con un 30% del pubblico dei nostri tifosi aiuterebbe molto e sarebbe giusto poterlo fare e lottare tutti per questo obiettivo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy