udinese

Mercato Udinese – De Paul richiestissimo: pronte due contropartite

Frank Kessié affronta Rodrigo De Paul.

Rodrigo De Paul rimane il giocatore dell'Udinese più desiderato sul mercato: per lui pronte due contropartite

Redazione

Alla fine del campionato manca un mese o poco più. In questo periodo di tempo, che vedrà l'Udinese lottare in campionato per finire tra le prime dieci in Serie A, la società dovrà cercare di capire alcune questioni. Quelle più spinose sono certamente legate al mercato e al futuro del tecnico. La prima vicenda da mettere a posto è proprio quella legata al futuro di Luca Gotti. L'allenatore dei friulani ha fatto molto bene sulla panchina bianconera, portando una ventata di stabilità che mancava da tanto tempo. Il club vorrebbe decisamente continuare a puntare sulla sua professionalità. Tuttavia, se un top club dovesse farsi avanti per lui, diventerebbe difficile riuscire a confermarlo.

Il futuro

Dopodiché, si cercherà di capire insieme al tecnico la rosa migliore con la quale iniziare a preparare la stagione. Anche sotto questo punto di vista, molto dipenderà dal futuro di Rodrigo De Paul. In seguito a svariate stagioni con la maglia dell'Udinese, che lo hanno visto praticamente sempre protagonista, il regista argentino sarebbe pronto a fare il salto di qualità. Il primo club, apparentemente pronto, per tuffarsi sul suo cartellino, sembrerebbe la formazione nerazzurra attualmente sotto la guida di Antonio Conte. Se i meneghini non avessero avuto i problemi finanziari legati alla proprietà, rivela Tuttosport, lo avrebbero già acquistato a gennaio.

Il doppio colpo

Per spingere i friulani a lasciar partire il suo giocatore migliore, la società con a capo il gruppo Suning starebbe pensando di mettere sul piatto un paio di contropartite tecniche. I giocatori in questione sarebbero il centravanti Andrea Pinamonti e il giovane centrocampista Lucien Agoume. Tuttavia, ai meneghini non dispiacerebbe nemmeno prendere in consegna Juan Musso. Samir Handanovic è agli sgoccioli della propria carriera e, proprio come successo con lo sloveno, i nerazzurri potrebbero aver individuato il loro nuovo portiere nelle fila bianconere.