Migliorarsi puntando sui giovani, ma ci saranno cessioni eccellenti

A poche giornate dal termine del campionato l’Udinese pensa non solo a migliorare la propria classifica ma anche al mercato. Si va verso la conferma dei giovani mentre qualche big lascerà Udine.

di Stefano Bentivogli, @sbentivogli10

Con il campionato di Serie A fermo per gli impegni delle Nazionali per le qualificazioni dei prossimi mondiali in Russia, l’Udinese ha svolto ieri un incontro amichevole contro l’NK Nistra. Sconfitta di misura per i friulani schierati in una formazione rimaneggiata a causa delle tante assenze. Un test comunque utile a Delneri ed al suo staff per provare chi fino a questo momento ha giocato di meno che diversi giovani sui quali si potrà contare per la prossima stagione. Su tutti buone le prove di Kums e Hertaux che ha avuto finalmente la buona occasione di mettersi in mostra. Il francese infatti con Delneri non trova spazio e test come quelli di ieri sono molto utili per mettersi in mostra. Una partita che ha dato delle indicazioni a Delneri sia positive che negative.

OBIETTIVI. Quella passata è stata la settimana dove si è parlato molto di come l’Udinese dovrà chiudere il campionato e di mercato. I friulani vogliono migliorarsi come hanno dichiarato in settimana sia Delneri che Bonato. L’obiettivo è quello di arrivare a ridosso delle grandi del campionato. Obiettivo fattibile da centrare per l’Udinese che, dopo un avvio di 2017 zoppicante, sembra aver trovato la quadratura del cerchio e i risultati lo dimostrano: un pareggio e due vittorie nelle ultime tre gare che hanno dato lo slancio ai bianconeri che però devono continuare su questa squadra sin da subito alla ripresa del campionato contro il Torino.

MERCATO. Con il campionato fermo il mercato è tornato in auge. Dai giovani che si stanno mettendo in grande evidenza fino ai big come Zapata. A malincuore Delneri ha ammesso che Zapata andrà via, tornerà al Napoli al termine del prestito biennale. Dall’altra parte, Bonato ha dichiarato che sarà fatto un tentativo per riaverlo anche il prossimo anno. Tentativo che però difficilmente andrà a buon fine complice anche la chiamata in Nazionale per Zapata che ne aumenta considerevolmente il valore. Già infatti diverse squadre si sono fatte avanti e il Napoli vuole usare Zapata come pedina di scambio per arrivare a qualche big del nostro campionato o all’estero. Futuro quindi lontano da Udine per Zapata con l’Udinese che dovrà sin da ora muoversi per cercare un sostituto.

GIOVANI. E’stata la settimana di Meret, convocato in Nazionale e sulla bocca di tutti gli addetti ai lavori. La Juventus lo segue cosi come altre big europee. Il suo futuro verrà deciso al termine della stagione quando la dirigenza si ritroverà per cercare di individuare il percorso migliore per la crescita del ragazzo ancora molto giovane. Discorso più o meno valido anche per i vari Jankto, Fofana e Samir, tutti giovani che al loro primo anno di Serie A stanno letteralmente scatenando l’interesse delle grandi squadre europee. La volontà è quella di trattenerli. Non si svende nessuno, l’Udinese vuole tornare a lottare per l’Europa e deve farlo puntanto sui giocatori più forti, giovani e farli crescere ancora. Ma alcune cessioni ci saranno. Quella di Zapata è scontata e obbligatoria ma non sarà il solo a lasciare Udine. Widmer sembra essere il ‘campione’ che ogni anno l’Udinese sacrifica. Crescuto fisicamente e tatticamente, Widmer sembra essere pronto per una big e le offerte non mancano. Sarà l’Udinese a decidere, ma la sensazione è che questo sarà l’ultimo anno in bianconero per Widmer. Ma prima del mercato c’è un campionato da portare a termine. L’Udinese vuole migliorarsi e gli ultimi risultati della truppa di Delneri fanno ben sperare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy