Nestorovski vittima del Decreto Sicurezza

Nestorovski vittima del Decreto Sicurezza

Il macedone Nestorovski si è visto sequestrare l’auto dopo l’entrata in vigore del famigerato decreto del passato Governo

di Redazione

Dalle stelle (del campo contro il Bologna) alle stalle delle strade di Udine.  Ilija Nestorovski venerdì ha subito il sequestro dell’automobile. Dopo un controllo di routine nei pressi di piazzale XXVI Luglio,  si è visto portar via la sua Audi bianca con targa della Macedonia in seguito al nuovo Decreto Sicurezza, che vieta la guida dei mezzi con targa straniera a chi ha la residenza in Italia da più di 60 giorni. Immaginiamo se questa norma fosse stata applicata a un giocatore del Milan di cui il promotore della Legge è accanto tifoso, ma sono altri discorsi…

I vigili hanno contestato al giocatore l’articolo 132, che riguarda appunto la modalità di circolazione su territorio italiano dei mezzi (auto, motoveicoli e rimorchi) immatricolati all’estero. Nestorovski, che prima di approdare all’Udinese giocava nel Palermo, risulta residente nel nostro Paese da circa un anno, e quindi in piena contravvenzione alla norma che serve a limitare la pratica dell’immatricolazione all’estero.

Nestorovski, che si sente completamente innocente, si è rivolto allo studio legale Tutino di Udine per chiarire la situazione e sperare che tramite Giudice di Pace si possa risolvere la spiacevole situazione. Se la norma può anche essere condivisibile in certi aspetti, forse le sue maglie andrebbero allargate guardando alla fattispecie, ma sono nostre opinioni ovviamente.

Per ora meglio le stelle del campo dove Nestorovski contro il  Bologna è stato a nostro modesto avviso il migliore dei suoi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy