Sentite Felipe: Gotti?  Mi sorprenderebbe se restasse

Sentite Felipe: Gotti?  Mi sorprenderebbe se restasse

È una persona molto capace e intelligente, un uomo silenzioso che riesce veramente a valutare e vedere con lucidità le persone e so che potrebbe fare davvero bene a Udine, anche se ho sentito che non vuole restare in plancia. Mi sorprenderebbe se restasse perché l’Udinese tende a cambiare spesso tecnico, è sempre difficile decifrare, poi non so, bisogna vedere

di Redazione

Un nome su tutti tra gli ex di Udinese e Spal: Felipe. Friulano d’adozione tutti ricorderanno il dispiacere dei tifosi quando la società bianconera ha deciso di lasciarlo andare. Uno dei tanti errori di questi anni secondo molti.  Il difensore intanto si lascia andare ad alcune riflessioni al Messaggero Veneto, partendo da Luca Gotti, il traghettatore: «A me fa piacere che ci sia lui, l’ho avuto a Parma con Donadoni capo allenatore. È una persona molto capace e intelligente, un uomo silenzioso che riesce veramente a valutare e vedere con lucidità le persone e so che potrebbe fare davvero bene a Udine, anche se ho sentito che non vuole restare in plancia. Mi sorprenderebbe se restasse perché l’Udinese tende a cambiare spesso tecnico, è sempre difficile decifrare, poi non so, bisogna vedere. Tante volte ci sono stati allenatori che non avevano voglia di restare al comando e poi sono diventati importanti. Nella vita non si sa mai».

Poi il punto sulla lotta salvezza con la sfida del Friuli in primo piano: «Sarà una salvezza difficile per tutti, perché tutti si sono rafforzati. L’anno scorso il Cagliari era in zona retrocessione e ora è ai piani alti e la Samp che era in Europa ora stenta, ma in generale sono tutte più attrezzate. L’Udinese? Il fatto che abbiano ripreso Okaka, che secondo me è importante nell’economia del gioco dell’Udinese perché tiene la difesa avversaria sotto pressione, è un punto di rinforzo. Poi De Paul ha più facilità di manovra e singolarmente l’Udinese era già forte, per questo non capisco cosa sia successo nelle due sconfitte pesanti, che non riesco a spiegarmele. Prima si vedeva una squadra compatta a cui era difficile fare gol. Scontro diretto domenica al Friuli?Si può dire così perché noi non siamo in una buona situazione di classifica e di risultati, anche se riusciamo a fare certi tipi di prestazione. Logico che per noi questa partita diventa importante».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy