Tavian presenta Udinese-Juventus: la magnifica incertezza

Mister Tavian non vede vittime designate: “La Juve viene a fare di noi un sol boccone… ma è anche vero che ogni partita parte dallo 0-0 e all’andata avremmo meritato un pareggio”

di Redazione

L’allenatore e noto opinionista di Udinese Tv, Marco Tavian, parla di Udinese-Juventus, una partita che sulla carta non dà adito a dubbi per quanto concerne l’esito… eppure…

Mister Tavian, come vede l’incontro di domenica con la Juventus?

Diamo a Cesare quel che è di Cesare: la Juve è forte, i protagonisti sono di eccezionale bravura. Tecnica, velocità, intuito… non manca niente… Eppure… Ogni partita parte dallo 0-0, anche l’Italia dell’82 andò contro ogni pronostico. Tante sono le variabili che entrano in gioco e non tutte prevedibili, per fortuna possiamo dire, per cui mai darsi per sconfitti in partenza.

Quale giocatore, secondo lei, potrebbe mettere in difficoltà la Juve?

Voglio azzardare: Ewandro, per il semplice motivo che Thereau, sappiamo, ha bisogno di riposo. Piuttosto che sacrificarlo con il Pescara nel prossimo turno, io lo terrei a riposo e darei una possibilità a questo giovane promettente. Lo so, sembra un pò gettarlo in pasto ai leoni, ma domenica, in fin dei conti, i bianconeri saranno tutti prede.

Delneri cambierà qualcosa?

Credo che cambierà ben poco restando fedele al suo 4-3-3, come sempre modificando in corso d’opera per quel che può.

Qual è secondo lei il male oscuro dell’Udinese che non riesce, una volta raggiunto il miraggio della salvezza, a smuovere il campionato?

Paghiamo certamente il dazio Thereau, uomo-chiave per l’Udinese ma le cui condizioni ne inficiano il rendimento, poi il calo atletico, inesorabile e implacabile nel condizionare il risultato. E poi la sorte con cui siamo in credito: in tante partite sarebbe bastato un niente per ribaltare il risultato e parlare ora di ben altre situazioni.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy