Udinese, allarme fasce

Udinese, allarme fasce

Udinese a Bergamo avrà a che fare con i problemi sulle fasce. A destra certa l’assenza di Larsen, a sinistra Sema non convince

di Redazione

Sono due i reparti che preoccupano Tudor ora che la difesa sembra sistemata. In  attesa di più gol è chiaro che molto nel 3-5-2 passa per le fasce. A sinistra l’asse Sema avanzato su Samir preoccupa soprattutto in fase difensiva visto che almeno due errori di un certo spessore a gara capitano e non sempre ci si imbatte in giornate storte degli avversari (vedi Torino). A destra a preoccupare seriamente è Larsen, uno che sa fare entrambe le fasi di gioco, ma sul quale pende la spada di Damocle della pubalgia, sicuro assente domenica a Bergamo e con un rientro incerto a questo punto vista la possibile diagnosi.

Larsen continua con il lavoro differenziato e col fastidio costante, così il club ha imposto una visita specialistica sostenuta all’estero.

Ecco dunque che si riproporrà Hidde Ter Avest, l’olandese  tornato disponibile, ma la sua forma non è al 100 per cento come dimostrato anche col Toro: le gambe non girano ancora e il ruolo pretende invece una forma al tipo per sostenere sia la difesa sia l’attacco.

Alla ripresa Tudor ha iniziato prove alternative: Pussetto a sinistra non è proprio di ruolo, anzi non sembra adatto, ma il tecnico lo tiene in considerazione. Poi si può spostare a destra di Sema, così come si può avanzare Opoku, come visto col Toro. Soluzione estemporanee con i giocatori che devono di fare di necessità virtù. Tra tanti doppioni in certi reparti rimane sempre la carenza di rincalzi veri sulle fasce, ruolo strategico in questo modulo oramai dogma.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy