Udinese, Gotti: “Calciopoli? Non pensavo ci fosse tanto schifo”

Udinese, Gotti: “Calciopoli? Non pensavo ci fosse tanto schifo”

Il tecnico bianconero ha parlato ai microfoni di Sky Sport

di Redazione

Il tecnico dell’Udinese Luca Gotti ha parlato ai microfoni di Sky Sport :

De Paul?
“Credo che sia un giocatore che abbia tutti i requisiti per l’alto livello. Dal punto di vista dell’atteggiamento mentale ha grande personalità. Ha tutti i requisiti per i massimi livelli. Secondo me lui in una grande squadra ci sta, il tipo di differenza che può fare lo dirà il campo anche in relazione al ruolo che gli scegli. Se tu pensi dei compiti per lui dei compiti alla Luis Alberto è giusto. Nel campionato di A una decina di gol li ha. Uno deve decidere se spostarlo dall’area avversaria e dove vuole inserirlo nel proprio contesto”.

Hai ricevuto qualche offerta da qualche altra squadra nelle settimane scorse?
“Sì. L’ho ricevuta”.

Cosa manca al mondo del calcio per intraprendere una strada un po’ più giusta?
“Manca una strategia di lungo termine. Si cerca di risolvere il piccolo problema di quello che succede oggi senza una visione strategica a lungo termine figlia di una riflessione un po’ più profonda. Credo che questo sia uno dei problemi giganteschi”.

Lei ha detto che con le intercettazioni di calciopoli ha scoperto un mondo che pensava non esistesse. Quel mondo è stato definitivamente cancellato?
“Io sono la persona meno indicata per dirlo. Così come cerco di prendere il positivo di ognuno di noi. Non sono un malpensante, non pensavo che dietro la nostra quotidianità ci fosse così tanto schifo. Ora cerco di percepirne solo la positività e se c’è questo schifo faccio fatica a vederlo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy