Udinese, Gotti: “Il nostro calendario sembra equilibrato. Non abbiamo tante big contemporaneamente”

Il tecnico dell’Udinese, Luca Gotti ha commentato la composizione dei nuovi calendari della Serie A

di Redazione

L’allenatore dell’Udinese, Luca Gotti ha parlato dopo la compilazione dei calendari della Serie A 2020/2021. Il tecnico dei friulani ha commentato gli impegni dei bianconeri che inizieranno con lo Spezia. Queste le sue parole ai microfoni di Udinese Tv:

Calendario, fattore importante viste le circostanze poco usuali
“Lo è di sicuro, solo che non si può mai sapere prima. Si  capirà in seguito se hai trovato delle squadre in una situazione particolare forma o di particolare difficoltà, e questa cosa viene di sicuro amplificata dal fatto che quest’anno i tempi sono ristretti. Alcune squadre hanno cambiato molto poco, non hanno cambiato la guida tecnica, quindi sono in una condizione di dare un po’ di continuità. Altri invece non si trovano in queste situazioni ed hanno meno tempo a disposizione”.

Debutto contro lo Spezia. E’ un vantaggio partire contro una neopromossa se si giocherà in quella data li, vista la richiesta dello Spezia di posticipare la partita?
“Sinceramente avere una settimana di preparazione in più è una cosa che non mi dispiace per nulla. Per quanto riguarda noi, non so la situazione del nostro avversario. Probabilmente per loro è una data storica, simbolica quella della prima gets in A anche se, da quanto sembra, non sarà contro di noi. Avere una settimana in più di lavoro e, contestualmente, una settimana in meno di mercato ad ingombrare la testa dei calciatori, non mi dispiace”.

Un idea sul cammino che attende l’Udinese?
“Anche qui è solo un esercizio intellettuale guardare il calendario in questo modo perché non sai come trovi le squadre. È chiaro che il nostro calendario sembra abbastanza equilibrato sulla carta perché non hai tante big tutte contemporaneamente e c’è una alternanza tra squadre ritenute di prima fascia e quelle che sono, in qualche misura, ritenute più abbordabili. Trovare tre di queste squadre nelle ultime partite non so se sarà un vantaggio o uno svantaggio. Nella recentissima esperienza che abbiamo fatto siamo andati a prenderci punti importanti con la Roma e la Juventus ed abbiamo lasciato punti importanti con squadre che sembravano più alla nostra portata. Abbiamo, quindi, imparato la relatività di queste considerazioni”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy