Udinese. il punto sui nazionali bianconeri

Udinese. il punto sui nazionali bianconeri

Sfida in salsa bianconera quella tra Bosnia ed Italia, valida per le qualificazioni ad Euro 2020, vinta per 3-0 dagli azzurri grazie alle reti di Acerbi, Insigne e Belotti.
Nelle fila bosniache il nostro centrocampista Mato Jajalo è stato chiamato in causa al minuto 77 prendendo il posto dello juventino Pjanic a sfida già ampiamente decisa.

di Redazione

Ben 5 i nostri giocatori impegnati con le rispettive nazionali in questo venerdì dedicato alle sfide internazionali.
I primi Rodrigo De Paul e Juan Musso, che hanno difeso i colori della nazionale argentina nella sentitissima sfida amichevole contro il Brasile disputata a Riad in Arabia Saudita.
Rodrigo è partito, come sempre, titolare restando in campo praticamente tutto il match e venendo sostituito soltanto nel recupero.
Buona la sua prestazione che ha contribuito al successo per 1-0 arrivato grazie alla rete di Messi.
Panchina, invece, per Juan Musso che spera di avere la meritata chance da titolare nel prossimo match contro l’Uruguay.
Sfida in salsa bianconera quella tra Bosnia ed Italia, valida per le qualificazioni ad Euro 2020, vinta per 3-0 dagli azzurri grazie alle reti di Acerbi, Insigne e Belotti.
Nelle fila bosniache il nostro centrocampista Mato Jajalo è stato chiamato in causa al minuto 77 prendendo il posto dello juventino Pjanic a sfida già ampiamente decisa.
L’altro bianconero, l’azzurro Rolando Mandragora, è rimasto in panchina e si candida a scendere in campo nel match di lunedì prossimo a Palermo contro l’Armenia che chiuderà il girone di qualificazione ad Euro 2020, con l’Italia di Mancini che ha superato, raggiungendo il decimo successo di fila, lo storico record di successi consecutivi che apparteneva a Vittorio Pozzo.
Ultimo dei nostri ragazzi in campo in serata,  Jens Stryger Larsen che, grazie al netto 6-0 conquistato contro Gibilterra, vede ad un passo l’accesso agli Europei, avendo bisogno di un punto in Irlanda lunedì prossimo per suggellare il pass.
Jens è rimasto in campo per 78 minuti, prima di essere sostituito nel finale dopo aver disputato una buona gara.
Festeggia la qualificazione agli Europei con la sua Svezia Ken Sema, non entrato nel successo decisivo per 2-0 in Romania, ma, comunque, stabilmente parte del gruppo. (Udinese.it)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy