Udinese, Musso: « Io e la squadra in crescita»

“In questo gruppo siamo tutti più o meno allo stesso punto della carriera, siamo in crescita, con tante cose da imparare, ma anche voglia e fame per continuare a migliorare sempre. Il sogno per il 2020? Sono una persona che ragiona giorno per giorno.”

di Redazione

Le parole di Musso raccolte su varie testate dal Messaggero Veneto. Il portiere è stato eletto il migliore bianconero dell’anno.

«Questa è una squadra in crescita, ci stiamo ancora conoscendo. Ci sono tanti giocatori come me che sono al secondo anno in serie A: è normale che adesso ci capiamo meglio, però dobbiamo ancora conoscerci bene in campo e stare insieme proponendo le stesse idee. Gli errori? Per non ripeterli, dobbiamo tenerli a mente sempre. Sono esperienze che ti dicono che se non riesci a rimanere organizzato per l’intera partita, può succedere di tutto. Soprattutto contro le squadre più forti: se perdi l’organizzazione possono farti anche tre gol in dieci minuti». (Tuttosport).

«È stato un anno bellissimo, la scorsa stagione è stata sofferta, ma è finita bene. Nonostante tutto ci sono state tante cose positive, come squadra siamo cresciuti. In questo gruppo siamo tutti più o meno allo stesso punto della carriera, siamo in crescita, con tante cose da imparare, ma anche voglia e fame per continuare a migliorare sempre. Il sogno per il 2020? Sono una persona che ragiona giorno per giorno. Cerco di sfruttare ogni occasione, ogni giorno come fosse l’ultimo, senza guardare troppo al futuro». (Tuttosport)

«Sono molto felice per le attestazioni di simpatia e fiducia da parte dei tifosi. Li ringrazio di cuore e posso solo promettere che darò sempre tutto quanto è nelle mie possibilità. Non sono pago: è mio dovere migliorarmi a livello tecnico e come atteggiamento. Mi sento ulteriormente responsabilizzato per chi ha inteso premiarmi, ma posso assicurare che pure i miei compagni sono decisi a migliorarsi. È un obiettivo comune. Vogliamo fare il salto di qualità e anche mister Gotti mi sembra l’ideale per guidare questa squadra». (Il Gazzettino)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy