Valzer delle panchine: anche l’Udinese in ballo

Valzer delle panchine: anche l’Udinese in ballo

Si profila un grande giro di panchine in A. Anche Tudor non è ancora certo della permanenza a Udine in attesa dell’incontro a breve con il club bianconero

di Redazione

Ricordate il gioco dei quattro cantoni? Al via dovevi correre per prender posto. Molte volte correvi a caso affidandoti alla velocità (beata gioventù), altre volte cercavi una ‘strategia’ il più delle volte fallace,  per cui ti ritrovavi tristemente in centro.

Il calcio è un gioco serio, muove milioni, è fatto di professionisti. Eppure quando si legge di addii ed esoneri viene in mente il gioco dei quattro cantoni. Perdonate l’accostamento. E perdonate le ipotesi che ora si vanno a fare: prendetela come una lettura senza nessuna pretesa, ma con un fondo di verità.

Partiamo da Tudor: a breve, forse già mentre scriviamo ci sarà un incontro con Gino Pozzo per definire il futuro. La sua permanenza da qualcuno viene data per scontata, da altre fonti bene informate molto meno, visto che comunque la salvezza è arrivata, ma anche con la Spal l’Udinese ha rischiato grossissimo. Insomma luci e ombre. Come sempre.

Intanto inizia a circolare una voce nazionale. Gattuso ha lasciato il Milan, per integrità. Una delle persone più serie che il calcio abbia mai avuto. Ma lascia un posto vuoto. Corre forse Inzaghi Jr per sostituirlo. Che lascierebbe la Lazio scoperta, con Mihajlovic che ha il sogno di andare a Roma.  Resta quindi scoperto il Bologna, che guarda guarda penserebbe proprio a Gattuso.

Giochi fatti? No, perché Inzaghi Sr ha ancora il contratto con i rossoblu, serve liberarlo, per cui deve accasarsi e l’Udinese sarebbe proprio interessata, al di là della sua presenza in tribuna proprio con la Spal. A quel punto Tudor potrebbe andare al Genoa che non sembra proprio convinto di Prandelli.

Ma il giro di valzer è appena cominciato. C’è tempo per tutto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy