Widmer, brave heart: “Non esistono partite impossibili”

A margine della conferenza stampa di Dacia The Swap, l’esterno svizzero ha parlato della sfida di domani con la Juventus: “Rispettiamo tutti, ma non temiamo nessuno”

di Castellini Barbara, @barchettazzurra

Mai come questa volta la sfida tra Udinese e Juventus ha le sembianze di una vera e propria mission impossible. Eppure la formazione di Gigi Delneri non vuole passare per la vittima sacrificale di turno. Questo è il pensiero di Silvan Widmer che, al termine della conferenza stampa di presentazione dell’esito del concorso Dacia The Swap, ha parlato della gara di domani allo stadio Friuli: “Nessuna partita è impossibile. A settembre dello scorso anno, per esempio, con la nazionale svizzera abbiamo affrontato i neo-campioni d’Europa del Portogallo. Ci davano per spacciati e invece li abbiamo battuti in casa per 2-0. Non partiamo battuti in partenza, anche se conosciamo il valore della Juventus. Chi temo maggiormente? Nessuno, ma rispettiamo tutti. Sicuramente Paulo Dybala è il giocatore più determinante, se riusciamo a disinnescare l’argentino, togliamo molto alla Juventus”.

Anche Cyril Thereau, che domani non scenderà in campo per recuperare in vista di due importanti match-salvezza contro Pescara e Palermo, ha ricordato un precedente dal pronostico invertito: “Quando militavo nell’Angers, in serie B francese, riuscimmo a battere l’Olympique Marseille, la mia squadra del cuore, per 3-2. Un’impresa che nessuno pensava possibile alla vigilia“.

Tutti attendono con trepidazione che Duvan Zapata si sblocchi, anche se la gara di domani sembra davvero l’occasione più improbabile. Ma El Panteron è fiducioso sulla prestazione che potrà compiere l’Udinese: “Domani sarà una partita molto difficile, ma ce la possiamo fare. Abbiamo lavorato molto bene in settimana“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy