Corsport: L’Inter tiofa Udinese per De Paul

Corsport: L’Inter tiofa Udinese per De Paul

’ chiaro che l’argentino tifa in maniera chiara per essere liberato. Il suo agente, che nello scorso gennaio aveva incontrato Ausilio in previsione di una partenza di Perisic da Milano (evento poi non concretizzatosi), ha mantenuto i contatti con i dirigenti nerazzurri e per lui raggiungere un’intesa economica con l’Inter non sarebbe complicato.

di Redazione

Il Corsport dedica una pagina di mercato al possibile affare tra Inter e Udinese per De Paul, il cui prezzo sembra calcare anche a causa di prestazioni poco confortanti.

Un occhio al calendario e uno alla classifica. Non solo per controllare il divario con la Juventus. I dirigenti nerazzurri sperano che nelle ultime tre gare di campionato del 2019 e magari nelle prime 2-3 del 2020 l’Udinese metta insieme quei punti che permettano di guardare alla salvezza con più ottimismo. Vista l’attuale situazione (+4 sulla terzultima) è complicato pensare che i Pozzo decidano di vendere Rodrigo De Paul, il giocatore che Conte ha messo al primo posto nella lista dei desideri per tamponare l’emergenza lì in mezzo sposando la politica della società, più orientata a investire su un giovane futuribile che su un trentenne.  Se però la posizione dei friulani diventasse più serena, Marotta e Ausilio proveranno a chiudere l’operazione anche perché il giocatore non vede l’ora di provare un’avventura in una grande. La sua prestazione domenica a Roma ha fatto intuire che al momento non ha grandi stimoli e trattenerlo a Udine a forza potrebbe essere controproducente. Fermo restando che dall’Inter il club bianconero si aspetta un’offerta importante, da almeno 30-35 milioni. Tanti soldi considerando che per ora l’unica contropartita tecnica ipotizzata per abbassare la parte cash è Dimarco e che Agoumé, giocatore gradito, al massimo potrebbe trasferirsi in prestito. 
 
DE PAUL GIà OK. E’ chiaro che l’argentino tifa in maniera chiara per essere liberato. Il suo agente, che nello scorso gennaio aveva incontrato Ausilio in previsione di una partenza di Perisic da Milano (evento poi non concretizzatosi), ha mantenuto i contatti con i dirigenti nerazzurri e per lui raggiungere un’intesa economica con l’Inter non sarebbe complicato. Anche perché De Paul nutre una profonda stima per il vicepresidente Zanetti, assai vicino al tecnico Conte e molto più spesso ad Appiano rispetto all’era Spalletti. 
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy