Gazzetta: Scuffet flop: Udinese k.o.

I gialloblù passano al Friuli con un sinistro da fuori dello sloveno dopo i gol di Inglese e Thereau. Decisive le incertezze del portiere

di Redazione

Ecco l’analisi  della Gazzetta sul ko bianconero.

Per celebrare la quindicesima stagione in A, decima di fila, il Chievo si regala il colpaccio nel derby del Triveneto: torsione aerea su angolo firmata Inglese nel primo tempo, un jolly estratto dal cilindro mancino di Birsa in avvio di ripresa. Il giovane portiere Scuffet non avrà dormito sereno, però l’esecuzione di Birsa, che pure lo trova troppo avanti rispetto alla linea di porta, è stata di alta scuola.

PRODEZZE Ancora più bello il destro in controbalzo col quale Thereau aveva rimontato lo svantaggio iniziale andando a raccogliere con eccezionale scelta di tempo e ancor più ammirevole esecuzione un traversone radente di De Paul. E qui Sorrentino non ha niente da rimproverarsi perché il tiro di Thereau si è allargato strada facendo a causa dell’effetto a uscire impresso dal francese. Due prodezze balistiche insomma per riempire di pathos una sfida che non ha avuto molto brio ma si è mantenuta comunque interessante sino al 93’.

CHANCE LANGELLA Dopo la prodezza di Birsa e l’inserimento di Perica e Behrami da parte bianconera, la sfida è tornata in sostanziale equilibrio. E se nel finale Langella non avesse trovato due pronte risposte di Sorrentino il risultato di parità sarebbe stato accettato senza recriminazione dagli ospiti. Che comunque qui al Friuli non hanno rubato niente. Anzi nel finale lo sgusciante Garritano, subentrato a Pucciarelli, si è reso protagonista di un paio di incursioni in area sventate in extremis. Senza che Scuffet avesse però la possibilità di riscattare questa sua serata opaca.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy