Gazzetta: Sema e Toljian benvenuti

I due esterni di Sassuolo e Udinese a segno domenica
Dopo le difficoltà iniziali, stanno conquistando fiducia

di Redazione

Sulle pagine della Gazzetta ecco spuntare Sema e il suo primo gol nella Serie A.

(…)Ancora più evidente il percorso di Ken Sema, arrivato all’Udinese dagli «amici» del Watford, dopo il rifiuto di Zeegelaar. Nelle sue prime quattro presenze in Serie A, l’esterno non porta a casa nemmeno una sufficienza. Fatica a capire i tempi da laterale a cinque di centrocampo. La svolta contro il Bologna (voto 6): da lì in poi, Sema è il migliore dei suoi in due partite su cinque e per ben due volte si guadagna un bel 7 in pagella. L’ultima, ovviamente contro il Genoa, quando con la sua fisicità domina il finale di partita contro un cliente pericoloso come Ghiglione. Il gol, su perfetta sponda di Okaka, è la ciliegina sulla torta. Curiosità: come Toljan, anche Sema ha accompagnato la prima rete in Serie A a un cartellino giallo. Per il laterale dell’Udinese è il primo da quando è in Italia.

E adesso?

Se per Toljan c’era qualche dubbio sulla titolarità, con Sema siamo sempre andati sul sicuro. È l’unico esterno puro mancino nella rosa bianconera e quando è stato spostato a destra, chi l’ha sostituito a sinistra (Samir contro l’Atalanta) ha ciccato clamorosamente l’appuntamento. Insomma, al di là di chi arriverà a sostituire Tudor sulla panchina della Dacia Arena e sempre che non rimanga Gotti (vittorioso contro il Genoa), Sema sembra imprescindibile nell’undici di partenza. Qualche rischio in più per Toljan, perché nel ruolo ha la concorrenza di Muldur e De Zerbi è tecnico che ama turnare i suoi uomini. In più, l’allenatore neroverde ci ha dimostrato in passato di cambiare con disinvoltura anche modulo, passando alla difesa a tre. La crescita del terzino tedesco, però, ci fa pensare positivo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy