GdS: “Sassuolo, quei sogni da capolista…”

La Gazzetta dello Sport presenta Udinese-Sassuolo: “Chi pensa, però, che l’Udinese sia la vittima sacrificale che si offre in pasto al leone si sbaglia di grosso”

di Redazione

La Gazzetta dello Sport presenta Udinese-Sassuolo:

“Il Sassuolo, dopo il blitz di Napoli che ha creato tanto interesse mediatico, è lassù, a 14 punti, dietro il Milan, senza aver mai perso. La garanzia è il miglior attacco del torneo che segna (18 gol) anche più di quello atomico dell’Atalanta (17) ed è pronto a riveder le stelle, Ciccio Caputo (5 reti) e Mimmo Berardi (3), prontamente recuperati anche in chiave azzurra per la felicità di Roberto Mancini.

Chi pensa, però, che l’Udinese sia la vittima sacrificale che si offre in pasto al leone si sbaglia di grosso. Gotti studia l’avversario con cura maniacale. Per anni ha fatto il vice e si è dedicato a questo particolare. Così, nel torneo scorso, ha battuto due volte i neroverdi, 3-0 in casa all’andata e 0-1 al ritorno al Mapei il 2 agosto. Tenendo la porta di Juan Musso (14 clean sheet nella passata stagione) inviolata. L’Udinese, che ha perso per una magia di Ibra col Milan e a cui gira davvero tutto storto dall’inizio, ha messo qualità nel motore. Con Pereyra, Pussetto e Deulofeu (che sfida stasera con il re del dribbling del Sassuolo, l’ivoriano Jeremie Boga) traghettati dall’altro club di famiglia, il Watford, in Friuli per un campionato di tranquillità. Ma, per ora, la classifica piange. L’Udinese (che ha iniziato a difendere a quattro) concede troppo, (11 gol) e davanti non ha ancora concretizzato tutti i tiri che fa. Il conteggio la vede sempre prevalere sull’avversario”.

I PREMI “L’ad Giovanni Carnevali ha sempre inserito dei premi per la squadra, non per la salvezza. I tecnici seguono un percorso a parte: «Perché una società come la nostra deve avere un’ambizione per poter arrivare». Da quando è andato in Europa League il club ha concordati incentivi anche per Champions e coppa Italia. Ma per questa stagione l’argomento non è stato affrontato, causa Covid. Se ne parlerà tra dicembre e gennaio. Magari il Sassuolo starà ancora volando. Ma, per farlo, deve battere l’Udinese affamata”.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy