GdS: “Udinese, Okaka non basta”

Fiorentina-Udinese analizzata dalla Gazzetta dello Sport

di Redazione

Fiorentina-Udinese analizzata dalla Gazzetta dello Sport:

“L’Udinese deve ancora trovare i giusti equilibri. La formazione di Gotti ha creato numerose occasioni da gol ma ha anche evidenziato dei chiari limiti nella fase difensiva. Nelle prime cinque partite i bianconeri hanno sempre subito reti. L’inizio della Fiorentina è fulminante. Con Castrovilli in cattedra. Il numero 10 viola va a segno all’11’ dopo un’azione sviluppata da Bonaventura e raccogliendo un assist che arriva dalla parte opposta da Biraghi. Gaetano regala un’altra magia al 21’ quando pennella sulla testa di Milenkovic un pallone che deve essere solo appoggiato in rete. Fiorentina bella e spumeggiante. Ma ancora una volta dura poco. La squadra viola si abbassa nella propria metà campo con dieci uomini dietro la linea della palla. E l’Udinese sale in cattedra. Dragowski rimedia a un suo errore recuperando su Lasagna poi salva da fenomeno ancora su Lasagna. Il tutto prima di arrendersi al 43’ quando De Paul, dimenticato dalla difesa viola, mette al centro regalando a Okaka (complice una deviazione di Caceres) il colpo di testa che riapre la gara.

Ricordiamo che pochi minuti prima era uscito Pezzella, per l’ennesimo infortunio lasciando il posto al debuttante Quarta. L’argentino e Ribery continuano a lamentare problemi fisici, un bel problema per Iachini visto che sono i due leader. Come da copione la Fiorentina riparte all’attacco. Fiorentina padrona della gara? Neppure per sogno. Ancora una volta la squadra viola smette di giocare e non servono a niente le sostituzioni di Iachini che cambia la coppia d’attacco inserendo Cutrone e Kouamè. La squadra viola chiuderà con soli tre tiri nello specchio della porta. L’Udinese torna a comandare. Dragowski risponde con un miracolo a un tocco a colpo sicuro di Okaka e vola per deviare in angolo una conclusione del nuovo entrato Deulofeu. Ma il portiere non può niente contro il colpo di testa del solito Okaka. La Fiorentina riesce a difendere una vittoria che la porta in una posizione più serena. L’Udinese che continua la sua striscia negativa al Franchi si consola con i primi gol in campionato di Okaka e alcune giocate di De Paul. Giocatore che la Fiorentina corteggia da due anni ma che non riesce a comprare”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy