Il Gazzettino: Gotti, ho perso qualche ora di vita, lascio

Il Gazzettino: Gotti, ho perso qualche ora di vita, lascio

L’Udinese, quella che sarà con ogni probabilità l’ultima di Luca Gotti (in pole position per la panchina ci sarebbero Pasquale Marino e Walter Zenga), vive un pomeriggio particolare.

di Redazione

L’apertura de Il gazzettino sull’Udinese dopo il pari con la Spal.

L’Udinese, quella che sarà con ogni probabilità l’ultima di Luca Gotti (in pole position per la panchina ci sarebbero Pasquale Marino e Walter Zenga), vive un pomeriggio particolare. A tratti domina la Spal e conduce i ritmi di gioco, ma poi nel finale corre il brivido più grande, con il mani di Sema che concede il rigore a Petagna. Musso si erge a santo ed evita il peggio, per la gioia (almeno parziale) dello stesso Gotti. Che «perde qualche anno di vita», parole sue, ma evita una beffa incredibile e una grande ingiustizia sportiva. A tenere banco, però c’è la sua scelta di non proseguire come primo allenatore. «Non ho cambiato idea e di sicuro non rimpiangerò un finale del genere, perché ho perso qualche ora di vita. Cambierò ruolo, ma voglio restare qua – annuncia -. Chiaramente i rapporti con i giocatori da collaboratore sono diversi rispetto a quando sei primo allenatore, perché loro iniziano a essere più distaccati. Non è questione di avere voglia, ma di ciò che reputo giusto. Per certi versi sarebbe piacevole, ma non la ritengo una scelta giusta». (…)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy