udinese

Il Gazzettino: Nestorovski, test con la Juve per puntare al Milan

Tre successi di seguito, sette gol realizzati, uno solo subito. E un gioco vero, generato da un collettivo diretto con maestria da Luca Gotti: l'Udinese comincia a evidenziare tutta la sua bellezza, come non accadeva da tempo.

Redazione

Apertura de Il Gazzettino con il punto sull'Udinese.

L'operato sul mercato estivo viene giustamente rivalutato, come il rendimento e il valore di qualche elemento troppo presto tacciato alla stregua di essere un bidone, vedi Fofana e Mandragora, base portante del centrocampo assieme al nuovo De Paul, giocatore universale che corre, si prodiga, segna e illumina di tanto in tanto il gioco. I 24 punti al termine del girone di andata rappresentano un buon bottino, specie se si considera che un anno fa al giro di boa l'Udinese viaggiava nei posti di coda con 18 punti, facendo anche temere il peggio perché non riusciva a trovare il bandolo della matassa. Meno male che Gino Pozzo a gennaio fece arrivare dal Watford, Zeegelaar, Wilmot e Okaka quest'ultimo importantissimo per la conquista della salvezza. I tifosi vedono rosa e l'Udinese vista all'opera contro il Sassuolo va paragonata a un'affiatata orchestra: sta compiendo ulteriori progressi sotto tutti i punti di vista anche se a fine gara Gotti ha gettato acqua sul fuoco di facili entusiasmi, rimarcando soprattutto i difetti e gli errori commessi («dobbiamo migliorare nella gestione dei passaggi»), guai se la squadra si specchia nei risultati conseguiti. Sarebbe l'inizio della fine come si verificò con Massimo Oddo due anni fa, quando nel girone di ritorno, dopo che qualcuno aveva ipotizzato addirittura la conquista di un posto in Europa League, i bianconeri inciamparono undici volte di seguito come mai accaduto in 121 anni di storia bianconera. L'impressione però è che Gotti sia nella condizione di evitare alla squadra i voli pindarici, sta già predicando calma e chiede sacrificio. Non ha del tutto digerito le dichiarazioni dettate a caldo subito dopo il match con il Sassuolo da De Paul, per il quale l' Udinese deve puntare ad altri obiettivi. Il tecnico ricorda che a oggi non si è fatto ancora nulla di speciale (...)

tutte le notizie di

Potresti esserti perso