Il Gazzettino: Udinese, l’ultimo assalto a Gotti

Il Gazzettino: Udinese, l’ultimo assalto a Gotti

Ieri tra la proprietà e il direttore tecnico Pierpaolo Marino è stato fatto il punto sull’argomento e le parti sono concordi nel tentare di convincere Gotti, anche perché nessuno degli altri papabili alla successione di Tudor convince totalmente.

di Redazione

L’apertura de Il Gazzettino sulla situazione in pian china dell’Udinese.

Non si è esaurita la lunga fase di riflessione in casa Udinese per la successione di Igor Tudor, iniziata sin nell’immediato dopo gara con la Roma che ha decretato la fine del rapporto tra il tecnico croato e il club friulano. Più passa il tempo e più viene accreditata la pista Luca Gotti, anche se il diretto interessato domenica nel dopo gara con la Spal ha ribadito di voler rientrare nei ranghi a svolgere il ruolo di confidente dello spogliatoio, incarico che gli sta dando non poche soddisfazioni e che lo gratifica a livello pure umano. Se dovesse essere promosso responsabile tecnico, è chiaro che il ruolo subirebbe sostanziali modifiche e ci sarebbe necessariamente più distacco tra lui e i calciatori.
In realtà tutto è ancora possibile. L’impressione è che alla fine Gotti potrebbe anche accettare l’incarico e oggi ci potrebbe essere un contatto tra lui e Gino Pozzo, cui spetta l’ultima parola. Al tecnico veneto verrebbe confermato il ruolo di traghettatore sino a maggio, poi probabilmente gli verrebbe allungato il contratto quale vice allenatore o collaboratore tecnico per tre o quattro anni. Ieri tra la proprietà e il direttore tecnico Pierpaolo Marino è stato fatto il punto sull’argomento e le parti sono concordi nel tentare di convincere Gotti, anche perché nessuno degli altri papabili alla successione di Tudor convince totalmente. (…)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy