Messaggero Veneto: Con o senza De Paul? Il dilemma dell’estate

Messaggero Veneto: Con o senza De Paul? Il dilemma dell’estate

Il mercato aperto ancora un mese non aiuta il tecnico dei bianconeri
Difficile vedere la formazione definitiva se non a campionato avviato

di Redazione

Il punto del Messaggero Veneto sull’Udinese.

Gli antichi greci ci vedevano lungo e usando la parola “epoché” richiamavano alla necessità di sospendere il giudizio, un atto ritenuto necessario dagli scettici che avevano assoluta incertezza di ogni conoscenza. Ponendoci dalla parte di Igor Tudor, che scettico non è, potremmo effettivamente chiedere questa volontaria astensione da ogni giudizio, perché bastano un paio di considerazioni per capire che l’Udinese di adesso è davvero ancora lontana dall’essere non solo la squadra che vuole il tecnico, ma anche quella che vorrebbe la società, al punto che il messaggio filtrato, tra una dichiarazione e l’altra, è che entro la fine del mercato tutto, o quasi, potrebbe ancora cambiare. Diciamolo, non è il massimo per un allenatore che teme più quello che il mercato potrebbe togliere rispetto a quanto potrebbe dargli. Un esempio per tutti è Rodrigo De Paul, il cui stallo sul mercato rischia di zavorrare il lavoro suo e anche della società. «Rimarrà se non arriveranno offerte irrinunciabili per noi e per lui», ha sentenziato pochi giorni fa Pierpaolo Marino, aprendo un squarcio nella programmazione di Tudor che adesso si è appena ritrovato l’argentino in ritiro e che, come da copione, dovrebbe gradualmente inserirlo negli schemi, col rischio però di vederselo magari con la maglia del Milan tra 23 giorni, all’esordio al Friuli, oppure in partenza alla chiusura del mercato, il 2 settembre. Persistendo l’incertezza, anche la società potrebbe frenare o non affondare il colpo sulla ricerca di un altro trequartista (Saponara e Pereyra). Quel che vale per De Paul può valere anche per Fofana, altro “big” con prezzo fissato (15 milioni) e su cui l’Atalanta da Champions aveva chiesto informazioni. E si potrebbe proseguire, con le dichiarazioni di ieri del procuratore di Lasagna, un altro giocatore in cerca del salto di qualità, e con Pezzella che tratta per passare al Parma. Pezzella? Sì, c’è anche lui tra i nodi di Tudor, visto che il 3-4-2-1 forse è figlio anche della mancanza di esterni a sinistra, con Zeegelaar tornato al Watford e D’Alessandro non riscattato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy