Messaggero Veneto: È un’Udinese più adatta a giocare con due punte

Messaggero Veneto: È un’Udinese più adatta a giocare con due punte

Il macedone dà il meglio con a fianco un altro attaccante (Lasagna o Pussetto)
Schierando il tridente il rischio è quello di avere un centrocampo troppo scoperto

di Redazione

Il punto sull’Udinese nelle pagine del Messaggero Veneto:

Quale sarà il modulo base dell’Udinese edizione 2019-2020 non è dato ancora sapere. L’allenatore Igor Tudor il giorno della sua prima conferenza stampa aveva annunciato novità: «Giocheremo con la difesa a quattro». Nelle prime amichevoli dietro la linea è stata a tre, a cambiare è stata la mediana con quattro giocatori a supporto di due mezzepunte (Barak e Balic) e un centravanti (Lasagna). Trattasi di vero e proprio esperimento che non ha portato alcun frutto e che molto probabilmente spingerà Tudor a ritornare sui suoi passi per rispolverare il 3-5-2 dello scorso anno.Nella rosa che ha attualmente a disposizione spicca la presenza di numerosi difensori centrali: quasi scontato giocare a tre dietro. In mezzo al campo ci sono mezzali (Barak e Fofana) che in un centrocampo a quattro rischierebbero di finire in panchina. Nel 3-4-2-1 provato sin qui i due centrocampisti più adatti a fare coppia sarebbero Jajalo e Mandragora. Il ceco da trequartista sta facendo fatica, ma bisogna capire se il problema è solo di ruolo o se stia pagando la ruggine accumulata dopo un anno di quasi completa inattività. Nel 3-4-2-1 i due giocatori più adatti a galleggiare tra centrocampo e centravanti sono De Paul e Pussetto. Quello di prima punta, invece, non è mestiere per Lasagna. Meglio Nestorovski che a naso sarà il punto fermo del reparto offensivo. Il macedone dà il meglio di sè quando si muove a fianco di una seconda punta (Lasagna o Pussetto), ma anche davanti a due trequartisti. In un 3-4-3 con Kevin e Ignacio larghi “Nesto” non pare avere la fisicità di un Okaka o di un Teodorczyk per fare la guerra da solo in mezzo a due difensori centrali. A proposito del polaccoIl ruolo al momento più scoperto è quello degli esterni a meno che poi si intenda giocare con la difesa a quattro. Al momento in rosa ci sono solo due stantuffi di fascia: Larsen e il più compassato Ter Avest. (…)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy