Messaggero veneto: L’Udinese fuori mercato senza l’aiuto del Watford. «È una sinergia virtuosa»

Messaggero veneto: L’Udinese fuori mercato senza l’aiuto del Watford. «È una sinergia virtuosa»

Il dt Marino svela le difficoltà bianconere in sede di acquisto e la strategia futura «Abbiamo avuto richieste di decine di milioni per giocatori non affermati»

di Redazione

L’apertura del Messaggero Veneto con le parole di Marino.

La sinergia con il Watford, i “mal di pancia” di Barak, Pussetto e Opoku, la consapevolezza di avere una rosa sufficientemente attrezzata, ma anche quell’amara ammissione che l’Europa non fa parte di del progetto. Di tutto questo ha parlato ieri il direttore tecnico dell’Udinese Pierpaolo Marino nel corso della presentazione di Prodl e Zeegelaar, diventata occasione e vetrina per spiegare dinamiche di mercato, sull’asse Londra-Udine, a cui i tifosi della Zebretta faranno bene ad abituarsi.«Siamo stati un po’ toccati dalle perplessità suscitate dal fatto che alcuni giocatori vengono dal Watford, ma come si fa a non capire che questa peculiarità è una virtuosità? In un contesto globale in cui siamo andati a trattare dei giovani di venti, ventuno anni che volevamo portare a Udine, ci siamo trovati di fronte a richieste di decine di milioni per giocatori che ancora non erano affermati. Questo è un mercato drogato e sbaglia non chi chiede certe cifre, ma chi le dà. Il fatto di avere una sinergia come quella con il Watford è un valore aggiunto perché poi qui arrivano i Sema, gli Okaka, i Zeegelaar e i Prodl, che se avessimo voluto comprare da soli, sarebbero stati fuori mercato per noi, e che invece ce li possiamo permettere grazie ad una sinergia virtuosa». Com’è virtuoso anche l’imbarco verso Londra: «Portando Pussetto al Watford abbiamo realizzato una plusvalenza, quindi la sinergia funziona sempre – ha aggiunto Marino -. Inoltre abbiamo tenuto tutti i giocatori importanti e vi assicuro che abbiamo faticato perché sono arrivate tante richieste».Poi, in risposta alle critiche sul mercato mosse alla società, ecco svelati i retroscena sulle ultime cessioni, con l’ammissione di un rapporto compromesso con Barak (…)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy