Messaggero Veneto: Nazionali alla carica, Nestorovski c’è già

Messaggero Veneto: Nazionali alla carica, Nestorovski c’è già

Il macedone ieri al Bruseschi, defaticante pure per Larsen
Lo svedese Sema e il bosniaco Jajalo “chiuderanno” stasera

di Redazione

Apertura de Messaggero Veneto sul’Udinese.

Neppure il tempo per digerire la sconfitta con la Polonia e il macedone Ilija Nestorovski si è presentato al Bruseschi per riprendere la preparazione con l’Udinese, seppur con un allenamento defaticante, sostenuto in palestra anche dal danese Stryger Larsen. Un segnale importante per Igor Tudor che può comprendere anche da questi gesti l’attaccamento alla causa dei vari nazionali bianconeri che durante questa sosta di campionato si sono sparpagliati nel mondo per difendere i colori delle rispettive rappresentative.Stato d’animoIl morale di Nestorovski non può essere completamente sotto i tacchi. Anche se nell’ultima uscita con l’Udinese, a Firenze, dopo un consulto Var gli è stato annullato un gol e nella ripresa è stato sostituito. Anche se la sua Macedonia del Nord – questa la nuova “etichetta” dell’ex repubblica jugoslava – ha per so contro la Polonia. L’ha fatto soltanto nel rush finale e, curiosità, è andata sotto nel punteggio proprio nel momento dell’uscita dal campo dell’attaccante dell’Udinese, al 74′, per poi subire il raddoppio dell’ex bianconero (ora al Napoli) Zielinski nel recupero. Con lui per riprendere la preparazione si è presentato ieri anche Larsen che dopo la gara da titolare vinta con la Svizzera (80′ in campo) è stato esentato dalla amichevole di stasera che la Danimarca giocherà col Lussemburgo. Oggi, entro la serata, dovrebbero presentarsi su di giri gli argentini e il nigeriano Ekong che ha affrontato il lungo viaggio di rientro da Singapore dove ha costretto il Brasile al pareggio con la sua Nigeria. Musso ha incamerato la soddisfazione per una chiamata che lo fa entrare davvero nel giro giusto, De Paul, invece, si porterà in Friuli due amichevoli (con Germania ed Ecuador) disputate da protagonista assoluto con l’Albiceleste del ct Scaloni che l’ha scelto come punto di riferimento per il nuovo corso cominciato con la scorsa Coppa America. Don Rodrigo gioca e piace. A differenza di quanto sta accadendo negli ultimi tempi in Friuli, come ha spiegato anche Tudor a Firenze.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy